Main Event WSOP 2015 & italiani: Dario Sammartino 10° al Day1A

Alle WSOP 2015 iniziato il Main Event con Dario Sammartino 10°

Il Main Event WSOP 2015 al via con il Day 1A che vede passare 5 italiani ed un super Dario Sammartino che è 10° nel chipcount! Intanto Massimo Mosele sogna il braccialetto dell’Evento 66 delle WSOP 2015, poiché è tra i 10 finalisti.

Al via il Main Event WSOP 2015! Al Day 1° 771 iscritti

Anche se le World Series Of Poker hanno preso il via da un mese e se gli eventi importanti sono stati tanti e ci hanno regalato emozioni, il Main Event rimane comunque il torneo più attesi da tutti. Ieri finalmente al Rio All Suite Hotel & Casinò, si sono aperte le porte dell’evento più importante di tutti, quello che eleggerà il campione del mondo di poker live. Al Day 1A del “10.000$ No Limit Hold’em Main Event” si sono iscritti in 741 ed hanno affrontato la lunga giornata di poker.

A differenza dello scorso anno in cui erano state necessarie fino a 3 ore per avere il primo player out, questa volta sono bastati 30 minuti per avere il nome del primo giocatore eliminato. Si è trattato di Mohammed Ayyash a cui non è bastata la sua coppia di Assi.

Circa 480 players left di cui 5 azzurri: Dario Sammartino 10°!

A fine giornata di gioco hanno passato il turno in 480 circa, con lo statunitense William Kakon che ha imbustato 153.325 chips ed ha chiuso da chipleader. La vera notizia è però quella che vede il nostro Dario Sammartino chiudere nella Top10 del Day 1A Main Event WSOP 2015. Il pro azzurro è il migliore dei nostri 5 che hanno passato il turno e fa ben sperare con la sua decima posizione provvisoria. Ecco allora una foto di Max Pescatori che è già a quota 4 braccialetti e che ha preso parte anche a questo evento, poi il chipcount azzurro dei “nostri” che ritroveremo al Day 2 Main Event WSOP 2015 (anche se nel Day 1B arriveranno altri italiani a portare avanti i tricolore):

Max Pescatori
Dario Sammartino 10° con 119.000 chips
Rosario Galtieri 205° con 46.200 chips
Max Pescatori 206° con 46.075 chips
Daniele Giudetti 360° con 20.275 chips
Sergio Castelluccio 466° con 5.175 chips

Qualche parola sul field che ha giocato in questa giornata va spesa: tra i professionisti internazionali che hanno passato il turno, troviamo John Monnette (con 98.750 chips), Van Hoof (con 90.650 chips), Mike Matusow (con 88.225 chips), Jonathan Duhamel (con 82.200 chips), Fabian Quoss (con 80.100 chips), David Bach (con 72.850 chips), Abe Mosseri (con 72.350 chips), Andy Black (con 53.850 chips).

Al “$777 LUCKY SEVENS” Massimo Mosele tra i 10 finalisti!

Massimo Mosele L’Italia sogna un braccialetto delle World Series Of Poker 2015 grazia a Massimo Mosele (che vedete nella foto sopra sui tavoli di Las Vegas), capace di affrontare un field di 4.422 players e rimanere tra i 10 finalisti! Stiamo parlando dell’evento 66 delle WSOP 2015, il “$777 LUCKY SEVENS No Limit Hold’em” che assegnerà a breve uno degli ultimi braccialetti d’oro. Doveva essere già concluso questo torneo, ma ci sono ancora 10 players in gioco con il nostro alfiere che è 9°.

E’ uscito di scena invece Rocco Palumbo che riprendeva anche lui quello che doveva essere il Final Day, e che si fermava al 15° posto per 24.329$ di premio, conquistando quindi un ottimo risultato.

Vi proponiamo di seguito il post su Facebook scritto proprio da Mosele dopo la giornata di gioco di questo evento, che lo vede sperare in un braccialetto da riportare a casa, poi il chipcount dei 10 left:

Post Mosele David Yu - 3.965.000 chips
Jeffrey Dobrin - 3.630.000 chips
Connor Berkowitz - 3.610.000 chips
Matt Matros - 2.415.000 chips
John Armbrust - 1.980.000 chips
John Gallaher - 1.765.000 chips
Faraz Jaka - 1.430.000 chips
Bao Nguyen - 1.360.000 chips
Massimo Mosele - 1.135.000 chips
John Zimmerman - 850.000 chips