Main Event WSOP 2015: 6 italiani superano Day 2A e B

Giocatori italiani alle WSOP 2015: chi saluta e chi continua

Si entra nel vivo del Main Event WSOP 2015 con il field del Day2 che è stato ridotto a circa 650 players left. I giocatori di poker italiani ci sono, anche se professionisti come Mustapha Kanit e Max Pescatori sono usciti. Leggi di seguito per vedere chi dei nostri può ancora vincere il Main Event delle World Series Of Poker!

Concluso il Day2A/B Main Event WSOP 2015: circa 650 left

Sempre meno giocatori rimangono in corsa per il braccialetto d’oro più importante delle World Series Of Poker 2015. Si sono da poco conclusi infatti il Day2A ed il Day2B del Main Event WSOP. Si sono disputati separatamente, con il Day2A che vedeva i 470 sopravvissuti ritrovarsi nelle aree del Rio Convention Center, ed il day2B che vedeva i 1.154 superstiti affrontarsi nelle Pavilion e Brasilia Rooms.

A fine dei 5 livelli di gioco che hanno scandito la giornata, sono avanzati al Day 3 del Main Event WSOP circa 650 giocatori che adesso potranno godersi un giorno di pausa. Al Rio si prosegue infatti con il Day2C.

Amar Anand chipleader

A fine giornata chi ha imbustato più chips è stato lo statunitense Amar Anand, capace di chiudere a 603.500 chips, seguito da altri due statunitensi quali Calvin Lee con 500.700 chips e Luther Tran e 479.700 chips, e poi ancora dall’inglese Charles Chattha con 423.300 chips e dal player USA Alan Mastic con 400.000 chips.

Ecco di seguito un’immagine del chipleader Amar Anand sui tavoli verdi del Rio. Anand ha preso il controllo del Day 2 quasi subito dopo la pausa cena, prima vincendo una mano importante grazie ad Asso- Donna, poi avvalendosi di un atteggiamento aggressivo negli ultimi due livelli della giornata.
Amar Anand

Italiani che passano al Day 3: Trebbi, Sammartino e non solo

E’ stato appena reso noto il chipcount dei giocatori che hanno superato i due Day 2 del Main Event WSOP 2015 e vediamo allora la situazione degli italiani che passano al Day 3. Tra i giocatori che risultano essere italiani risulta anche “Carlos Difini” a cui è associata la nazionalità “IT” ma che ci sembra in dubbio sia realmente un player nostrano. Ecco comunque il chipcount azzurro dopo i Day2:

16° posto per Carlos Difini con 310.100 chips
100° posto per Mariano Martiradonna con 190.500 chips
266° posto per Gianluca Trebbi con 110.300 chips
403° posto per Rosario Galtieri con 73.800 chips
466° posto per Andrea Vezzani con 59.800 chips
556° posto per Dario Sammartino con 38.400 chips

Per questi azzurri che continuano la loro corsa nel Main Event delle World Series Of Poker, ce ne sono altri che invece escono di scena. Fuori nei Day 2 sia Andrea Dato che Daniele Guidetti, e più tardi anche Mustapha Kanit e Max Pescatori.

Il Rio di Las Vegas come “un museo” delle WSOP

E intanto chi si trova al Rio di Las Vegas, girando per la grande ed imponente struttura, può osservare il muro con tutte le immagini dei vincitori dei braccialetti delle World Series Of Poker. Si tratta del “Bracelet Winner’s Wall” che vedete nella foto di seguito. A questo punto manca solo un’immagine da inserire, quella del campione del Main Event WSOP 2015!
Bracelet Winner's Wall