Italiani WSOP 2015: Bonavena al Day2 insieme ad altri azzurri

Alle WSOP 2015 record d’iscrizioni per il Day1C

Con il Day1C del Main event WSOP 2015, si tirano le somme ed ecco i numeri di questa edizione: 6.420 i giocatori di poker totali iscritti, e 1.000 di questi andranno nella zona premio. Per il campione ci saranno 7.680.021$. Ecco tutti gli aggiornamenti, anche quelli sui giocatori di poker italiani.

Main Event WSOP 2015: che numeri nel Day1C! E’ record

Il Day 1C del Main Event WSOP 2015 segna un record di affluenza sui tavoli verdi: solo in questa giornata di gioco si sono registrati 3.963 giocatori di poker che hanno pagato il buy-in da 10.000$! Si tratta di un vero e proprio record nella storia del Main Event World Series Of Poker, che non aveva mai visto tanta affluenza in un unico day.

Payout: 1.000 giocatori a premio, 1° premio da 7.680.021$

Il numero registrato porta così a quota 6.420 i giocatori di poker totali iscritti, e tanta affluenza al Main Event WSOP 2015 ha generato in prizepool di ben 60.348.000$. E’ stato infatti reso noto il payout, che vede ben 1.000 posizioni a premio per altrettanti giocatori. Gli importi minimi saranno di 15.000$, mentre quelli più alti, riservati ovviamente ai November Nine, avranno sette cifre ed il campione del mondo intascherà 7.680.021$!

Italiani al Day1C: “giornata dura” (ma positiva) per Bonavena

Anche gli italiani erano ovviamente presenti nel Day1C del Main Event WSOP 2015, con molti di loro che ci danno notizie attraverso i social network. E’ questo il caso di Salvatore Bonavena, che ha superato la giornata e postato su Facebok quanto segue:
Post Bonavena

Non è ancora stato reso noto il chipcount ufficiale del Day1C, ma sappiamo che si sono presentati al Day1C WSOP 2015 anche Cristiano Guerra, Alessio Fratti, Eros Nastasi, Walter Treccarichi, Luca Moschitta, Andrea Cortellazzi, Rocco Palumbo, Dario Cannistrà, Gaetano Preite, Marco Bognanni, Antonio Scalzi, Muhamet Perati ed altri azzurri ancora.

John Gorsuch chipleader del Day1C

A chiudere in testa al chipcount dell’intensa giornata di gioco di ieri, troviamo lo statunitense John Gorsuch, player nativo della Virginia che ha imbustato 198.100 chips a fine giornata. Di seguito lo vediamo nell’immagine: John Gorsuch

Al Day 1C del Main Event WSOP 2015 vi erano molti ex campioni del mondo, come Ryan Ress (il vincitore del Main Event WSOP 2013) che ha chiuso con 108.800 chips. Con lui hanno passato il turno anche Jamie Gold (campione del mondo nel 2006), Joe Hachem, Peter Eastgate ed anche Phil Hellmuth.

Da segnalare che il giocatore con al polso ben 14 braccialetti delle World Series Of Poker, si è ritrovato al tavolo verde con un altro “mostro sacro” del poker, Phil Ivey. A proposito di big internazionali, al Day 2 del Main Event WSOP 2015 ritroveremo anche Bertrand "Elky" Grospellier, Michael Mizrachi, Daniel Negreanu e Allen Cunningham.

Fuori Joe Cada, Greg Merson ed altri campioni

Se ci sono tanti fuoriclasse che continuano a sperare di diventare i campioni del mondo di poker live, ci sono tanti altri giocatori del loro calibro che non hanno passato le fasi iniziali. Fuori dal Main Event WSOP 2015 Joe Cada, Greg Merson, Jerry Yang, Martin Jacobson, Patrik Antonius, Mike Sexton e Jennifer Harman.

Sono uscite di scena anche molte celebrità dello sport che vediamo ormai da tempo giocare a poker, come il giocatore di football americano Richard Seymour eliminato nel 5° livello di gioco. Al contrario, ha passato invece il turno l’ex lanciatore di baseball Wade Townsend.

Come prosegue ora il Main Event WSOP 2015

Dopo il Day1A, il Day1B ed il Day1C del Main Event WSOP 2015, il torneo prosegue in questo modo: la prossima giornata di gioco (che prenderà il via quando qui è notte) sarà quella che vedrà i sopravvissuti del Day1A e del Day1B tornare sui tavoli verdi del Rio All Suite Hotel & Casinò di Las Vegas. Questi giocatori giocheranno per 5 livelli di gioco da due ore l’uno ed i superstiti passeranno al Day 3. Solo nella giornata di gioco successiva torneranno in gara i reduci del Day1C, che adesso hanno la possibilità di godersi un meritato giorno di riposo.