Vietati tatuaggi sul collo e viso al Casino Jupiters

In Australia un casinò vieta di entrare con tatuaggi sul collo

Entrare in un casinò per giocare, non è sempre una cosa facile e immediata come potremmo pensare. Varcare la soglia di una casa da gioco non è stata infatti un’esperienza positiva per Bianka Roggensack, ragazza australiana a cui è stato vietato l’ingresso al Jupiters Casino. Il motivo? Un tatuaggio sul collo che ha dovuto per forza “offuscare” con il trucco..

Il Casino Jupiters attua una nuova politica di accesso

Il noto casinò australiano ha deciso di cambiare alcune regole sull’accesso dei visitatori che ogni giorno frequentano le sue sale, ma a quanto pare non ha avvertito adeguatamente i giocatori, sempre che lo abbia mai fatto con cartelli o scritte all’ingresso. La struttura ha messo in vigore un “nuovo codice di abbigliamento”, con dettagli decisamente particolari come quello che non sono ammesse persone con tatuaggi sul collo o sul viso. Stupiti? Se non volete avere problemi di questo genere ci sono sempre i casinò online che non richiedono certo questi dettagli!

L’avventura di Bianka Roggensack: rifiutata al compleanno della sorella

Ad accorgersi delle nuove regole sull’abbigliamento che chiaramente includono anche i tatuaggi, è stata Bianka Roggensack, una giovane donna di Palm Beach che si è recata al Casino Jupiters inviatata dalla sorella che festeggiava il suo 21° compleanno. Al momento di entrare, un sabato sera esattamente, le è stato detto da due guardie di sicurezza di coprire il tatuaggio sul collo altrimenti le sarebbe stato negato l'ingresso.

Il tatuaggio in questione era un ritratto della madre della ragazza, posizionato sul collo e difficile da nascondere alla vista. La ragazza ha comunque sopperito al problema, facendosi prestare un fondotinta da un’amica che lo aveva in borsetta, e cercando per quanto possibile di coprirlo. Da sottolineare che Bianka Roggensack, è proprio un artista del tatuaggio, molto nota nel suo settore, dove opera sotto il nome di Bee Bumble. Di seguito riportiamo l’immagine di questa ragazza costretta a coprire il suo tatuaggio per entrare al Casino Jupiters: tatuaggi collo vietati casino jupiters

Nelle regole all’entrata non si parla dei tatuaggi: è giusto?

Come anticipavamo sopra, la direzione del casinò in oggetto non si è preoccupata di chiarire le nuove regole all’entrata dove si, la ragazza ha notato un cartello, ma non vi era nulla che parlasse dei tatuaggi e dei divieti d’entrata ad esso legati. Quando Bianka Roggensack ha fato notare questo dettaglio alle guardie, queste le hanno risposo che la nuova regola era entrata in vigore appena due mesi fa e il cartello con le norme non era stato ancora aggiornato.

"Mi hanno detto che c'erano nuove regole, e senza tatuaggi sul collo o sul viso mi sarebbe stato consentito entrare" ha riferito personalmente la giovane donna. A questo punto la domanda nasce spontanea: ma è davvero giusto imporre una regola simile in un casinò? Secondo il Direttore della struttura interpellato sulla questione, è tutto “nella norma”, poiché la regolamentazione sul possesso dei tatuaggi fa parte della politica che regolamenta il codice di abbigliamento.