PokerStars vuole Ibrahimovic, lui la rifiuta

Il no di Ibrahimovic a PokerStars

Il mito del calcio Zlatan Ibrahimovic non rappresenterà l’immagine di PokerStars proprio come hanno fatto prima di lui alcuni illustri colleghi. Da una notizia appena trapelata da un quotidiano francese, il calciatore avrebbe rifiutato un’offerta di vari milioni di euro che gli ha fatto la room.

Zlatan Ibrahimovic non seguirà le orme di Ronaldo e Nadal

Il connubio giocatore di calcio famoso e poker room, è sempre piaciuto ai vertici di PokerStars che hanno scelto più volte di puntare l’immagine del portale di poker online proprio su queste figure. Il passato ci ha mostrato come le unioni Totti-PokerStars.it, Ronaldo e Nadal con PokerStars, siano risultate vincenti ed abbiamo coinvolto l’attenzione di tantissimi giocatori di poker online. Probabilmente sulla scia di queste scelte andate a buon fine, PokerStars adesso ci ha voluto riprovare a trovare un nuovo rappresentante degno della sua room, ma non ci è riuscita. L’attenzione della room dalla picca rossa è andata sullo svedese Zlatan Ibrahimovic, ma l’offerta per portarlo dalla sua parte non era adeguata alle aspettative di Ibra, che ha rifiutato.

Non bastano 3 o 4 milioni di euro per Ibra

Che sia un fuoriclasse del calcio mondiale non c’è dubbio, ma da quello che si è venuto a sapere dal quotidiano francese Le Parisien, l’offerta che PokerStars gli avrebbe fatto non è poi da “buttar via”. Al calciatore più pagato al mondo, che ogni anno percepisce almeno 12 milioni, la poker room avrebbe offerto tra i tre ed i quattro milioni di euro. La cifra che a noi ovviamente sembra esorbitante, è stata considerata da Ibrahimovic troppo bassa, tanto da rifiutare l’offerta!

PokerStars a chi starà pensando adesso per rappresentarla?

A questo punto viene da chiedersi, su quale altro professionista sportivo punterà adesso PokerStars. Con il rifiuto di Zlatan Ibrahimovic, la room potrebbe essere ancora alla ricerca di un rappresentante per la sua immagine nel pianeta. Verso chi volgerà l’attenzione della room? A quanto sappiamo le trattative di questo livello vengono gestite dall’agenzia VIP Consulting che cerca di far accordare le parti: speriamo solo che la prossima volta abbiano a che fare con uno sportivo decisamente meno esigente, e magari anche che ami il poker. Infondo se Zlatan Ibrahimovic avesse amato il gioco, magari avrebbe accettato anche quei “miseri” 3 o 4 milioni..