Global Poker Masters: Italia campione del mondo

Il Team azzurro Global Poker Masters fa vincere l’Italia

Grandissima soddisfazione per il poker azzurro italiano, che grazie ad un Team di professionisti davvero in gamba, porta a casa il trofeo Global Poker Masters. L’Italia è ufficialmente campione del mondo di poker sportivo, e questo è avvenuto grazie a Dato, Sammartino, Bendinelli, Palumbo e Kanith.

Il Team azzurro che ci ha fatto vincere i mondiali di poker 2015

Al casinò Portomaso di Malta, durante un intenso periodo che vede IPT, EPT e tantissimi eventi collaterali di poker live, ieri è esplosa la felicità degli italiani grazie ad un importantissimi traguardo conquistato. Stiamo parlando di quello del Global Poker Masters (GPI), i campionati del mondo a squadre, dove l’Italia ha vinto su tutti conquistando il titolo di “campione del mondo”. Prima di vedere gli scontri finali che ci hanno portato al trionfo, riepiloghiamo il Team azzurro capace di compiere l’impresa. A portare avanti la missione vi erano Giuliano Bendinelli, Mustapha Kanit, Andrea Dato, Rocco Palumbo e Dario Sammartino. Di seguito una loro immagine nel giorno della finalissima Global Poker Masters a Malta: global poker master 2015 vince italia

GPI: nella prima edizione a Malta, l’Italia elimina gli USA

La prima edizione della Global Poker Masters tenutasi a Malta ha davvero lasciato tutti a bocca aperta per l’ottima performances degli azzurri, anche nei momenti più difficili. L’Italia ha dovuto infatti vedersela anche con la squadra americana, la più temuta senza dubbio per i grandi giocatori presente nel Team. Con molta tranquillità gli azzurri hanno affrontato gli statunitensi, e con una mossa strategica sono riusciti a eliminarli: Dario Sammartino ha preso in mano la situazione dando il cambio a Giuliano Bendinelli contro Dan Smith, e si è trovato subito la mano giusta per chiudere la questione. I sui A A hanno tolto le ultime chips a Smith, e l’Italia è andata dritta al testa a testa conclusivo con l’ultima nazione da battere, la Russia.

Gli heads Up e la vittoria italiana

Ecco quali sono stati i tavolo verdi conclusivi, i testa a testa tra i 5 azzurri e russi, per cui bastavano 3 vittorie italiane per decretare finito il Global Poker Masters ed alzare noi il trofeo:

Table 1: Vladimir Troyanovskiy verso Mustapha Kanit
Table 2: Vitaly Lunkin verso Giuliano Bendinelli
Table 3: Anatoly Filatov verso Rocco Palumbo
Table 4: Alex Bilokur verso Dario Sammartino
Table 5: Ivan Soshnikov verso Andrea Dato

Rocco Palumbo al tavolo televisivo riesce in breve a eliminare Filatov, così l’occhio della telecamere si sposta su Kanit ma nel frattempo un altro colpo viene messo a segno da Sammartino che chiude una scala e butta fuori Bilokur. Consolidato il 2 a 0, è Kanit a far esultare tutti, quando con una coppia di K toglie le ultime chips a Troyanovskiy e porta in Italia il Global Poker Masters!

Su FB Dato: “ho vinto per la mia nazione”, Palumbo “urla”

Tantissime le dichiarazioni che i pro hanno rilasciato in giro ed anche sui social network, dove hanno raccontato le grandi emozioni vissute. Ecco cosa ha scritto Andrea Dato a proposito dell’emozione di vincere per la sua nazione: Post Facebook Dato

Ecco invece come dava la nostizia sul noto social network Rocco Palumbo (poche parole ma piene di felicità): Post Palumbo

Classifica finale GPI

Ecco invece la classifica finale del Global Poker Masters vinto dall’Italia grazie ai 5 grandi professionisti del poker sportivo:
1. Italia
2. Russia
3. Stati Uniti
4. Germania
5. Canada
6. Ucraina
7. Francia
8. Gran Bretagna