Dario Sammartino out 17°all’Eureka Praga, 9 azzurri ITM

Dario Sammartino fuori dall’Eureka Praga

Al Final Table dell’Eureka Praga Poker Tour non ci sarà il nostro Dario Sammartino: ieri l’azzurro è uscito dal torneo al 17° posto, conquistando un premio da 12.800€. In tutto sono 9 i giocatori italiani che hanno piazzato una bandierina nel Main Event Eureka. Ora comanda il bulgaro Atanas Malinov.

Dario Sammartino torna a casa con 12.800€ del 17° posto

Poteva andare più lontano, ma è andata comunque bene per Dario Sammartino che ieri al Main Event Eureka Poker Tour, ha centrato un 17° posto da 12.800€. L’azzurro partiva 6° con 1.159.000 chips, ma vedeva scendere il suo stack e poi cercava di raddoppiarlo nella mano decisiva contro il futuro chipleader, il bulgaro Atanas Malinov. La mano dell’eliminazione di Sammartino al Day 3 Eureka Praga era la seguente: con K 10 e sole 674.000 chips rimaste, l’azzurro va in All In. A chiamare è Atanas Malinov, che gira K Q suited. Il dealer gira Q J K 4 6, e Dario Sammartino è ufficialmente fuori dall’evento con un 17° posto che gli vale 12.800€.

Tuti gli italiani ITM al Main Event Eureka: sono in 9

Tra le 255 posizioni a premio del Main Event Eureka Poker Tour Praga, troviamo 9 connazionali che hanno messo a segno una bandierina. Di seguito riportiamo tutti i risultati azzurri nel torneo dei record che ha visto un’affluenza senza precedenti di giocatori di poker, e nel quale Dario Sammartino è stato il miglior italiano. Di seguito il posto ITM conquistato, il nome del giocatore e la somma portata a casa:

17. Dario Sammartino € 12.800
149. Elios Gualdi € 2.100
168. Nunzio Lagana € 2.100
189. Roberto Bizaj € 1.930
196. Cosimo Sabatini € 1.930
218. Manuele Baldo € 1.930
238. Morini Sandro € 1.800
244. Martino Fiodor € 1.800

Atanas Malinov 1° tra i 10 left all’Eureka Poker Tour Praga

A fine giornata ieri il Main Event Eureka Poker Tour contava solo 10 superstiti, capitanati dal bulgaro Atanas Malinov, capace di chiudere con 6.675.000 chips. Malinov arriva dai satelliti online di PokerStars che ha utilizzato per qualificarsi all’evento, ed è più determinato che mai a portarsi a casa il trofeo. Dietro di lui il canadese Jonas Mackoff, ed un altro bulgaro, Vladimir Velikov. Di seguito il chipcount dei 10 left al Main Event Eureka Praga:

1. Atanas Malinov - 6.675.000 chips
2. Jonas Mackoff - 4.030.000 chips
3. Vladimir Velikov - 3.810.000 chips
4. Endre Sagstuen - 3.610.000 chips
5. Lucas Blanco - 3.380.000 chips
6. Ayman Zbib - 2.945.000 chips
7. Athanasios Xenodochidis - 2.610.000 8. Periklis Charmpilas - 2.555.000 chips
9. Balasz Botond - 2.460.000 chips
10. David Novak - 2.325.000 chips

Il Payout delle prime 10 posizioni Main Event Eureka Praga 2014

1. €280.000
2. €163.000
3. €114.750
4. €81.100
5. €65.440
6. €52.050
7. €39.500
8. €28.100
9. €22.200
10. €19.200

Eureka High Roller: in gioco Dato, Palumbo e Mosele

Affluenza di giocatori anche all’High Roller Rureka Praga, evento da 2.000€ di buy-in che ha registrato 621 giocatori ed assegnerà una prima moneta da 230.710€. Katchalov, George Danzer, Julien Brecard e Theo Jorgensen e Dominik Panka sono solo alcuni dei professionisti che vi hanno preso parte, ma anche per quanto riguarda la rappresentanza azzurra non ci possiamo lamentare. In gioco ci sono infatti attualmente sia Andrea Dato che Rocco Palumbo, ed anche Massimo Mosele. Ecco di seguito i loro stack nel torneo che nell’edizione 2014 ha visto ben 2000 giocatori in più rispetto a quella del 2013 vinta dall’americano David Peters:

Andrea Dato 232.500 chips
Rocco Palumbo 89.000 chips
Massimo Mosele 47.000 chips

Side Event Eureka Praga: gli italiani a premio

Diamo uno sguardo anche ai Side Event che hanno visto gli italiani mettere una bandierina in quel di Praga.

All’Eureka Prague Cup Day 3 da 330 euro di buy-in, risulta in gara il nostro Luca Moschitta: con 673.000 chips l’Italiano è in corsa in un torneo che ha visto 1.546 iscritti ed assegnerà un prizepool da 463.800€ con una prima moneta da oltre 78.000 euro.

All’evento di NL Omaha Hi/Low Deepstack da 220 euro di buy-in, risulta In The Money anche il nostro Salvatore Bonavena. Per lui un 12° posto da 390€ nel torneo da 105 iscritti.