Sondaggio rake su 2+2: tutti contro PokerStars.com

PokerStars.com aumenta la rake, giocatori arrabbiati

Si temeva già da un po' ed adesso è diventato reale con la sua ufficializzazione: PokerStars.com ha appena aumenta la rake, e conseguentemente si sono scatenate molte polemiche. In pratica i buy-in non cambiano, ma ovviamente i premi in palio si! Di seguito i dettagli.

Aumento rake: conseguenze dell’acquisizione da Amaya Gaming?

Il fatto che l’aumento della rake su PokerStars.com arrivi poco dopo l’acquisizione della room da parte di Amaya Gaming, getta molte ombre sul fatto che le due cose siano legate. La paura per grandi cambiamenti nella poker room numero uno al mondo c’è stata sin da subito, e tanti suoi frequentatori si erano chiesti immediatamente cosa avrebbe comportato l’arrivo di Amaya. Ecco allora una probabile risposta, una modifica tanto temuta e tanto accolta negativamente dai giocatori, l’aumento della rake, entrato in vigore ieri.

Buy-in invariati, ma meno soldi nei montepremi

La rake è una commissione o una percentuale, che trattine chi organizza un evento, sul valore di ogni piatto. Se aumenta la rake, aumentano quindi le commissioni dell’organizzatore (in questo caso PokerStars.com), ed a “rimetterci” sono ovviamente i giocatori di poker. Nel caso del “.com” della room dalla picca rossa, è stato deciso che non vengono variati i buy-in, ma che invece sale la quota trattenuta, e di conseguenza saranno disponibili meno soldi per i montepremi. Ecco alcuni esempi di pratici di come sono cambiate da ieri le cose su PokerStars.com. Se fino a due giorni fa gli Heads Up Hyper Turbo da 1,50$ avevano una rake di 0,06$, da ieri questa è diventata dello 0,07%. La versione dello stesso evento, ma da 1.000$, se prima aveva una rake di 11,17$, adesso la rake è diventata di 13,42$.

TwoplusTwo: i players dichiarano che non giocheranno su PokerStars.com il 5 novembre e non solo...?

Un sondaggio aperto sul noto forum TwoplusTwo, fa presagire una ribellione non da poco da parte dei giocatori della piattaforma. Alla domanda “giocherai su PokerStars.com dal 5 novembre?” (giorno in cui entrano in vigore gli aumenti della rake), i giocatori hanno votato principalmente con un “no”. Come potete vedere di seguito infatti, le risposte negative sono il 51,89%! sondaggio forum twoplustwo su pokerstars

3 idee lanciate su 2+2 per boicottare l’aumento

In alternativa ad accettare passivamente l’aumento della rake deciso da PokerStars.com, sul forum 2+2 i giocatori di poker online hanno lanciato delle proposte per “far sentire” il loro malcontento all’operatore. Ecco le tre idee.

1.Fare un sitout di massa il 5 novembre alle 06:00 (GMT): ogni giocatore si siede al tavolo mettendosi in sitout per 2 ore, e spiegando anche agli altri perché tutto ciò sta accadendo.
2. Non utilizzare il nome di PokerStars da nessuna parte. PokerStars è la vecchia società, Amaya quella attuale. Quindi chiamatela Amaya.
3. Un movimento di giocatori organizzati lasciano Amaya. I giocatori si uniscono come unione o singolo gruppo e si avvicinano ad altri siti. Se questo gruppo di giocatori è abbastanza significativo, dovrebbe essere in grado di negoziare un accordo con quei siti che danno le ricompense interessanti e servizi ai clienti.

Daniel Negreanu difende PokerStars.com: “rimane la room più economica”

Viste le polemiche che si diffondono sul web, è voluto intervenire sulla questione anche Daniel Negreanu, un pro della room dalla picca rossa, che ha cercato di quietare gli animi dei tanti giocatori scontenti, sostenendo che PokerStars.com rimane comunque la room più economica su cui giocare a poker online, anche dopo l’aumento della rake.

Secondo Kid Poker la gran parte dei cambiamenti che stanno avvenendo su PokerStars.com erano già stati organizzati da prima dell’arrivo di Amaya (a cui ora vengono attribuite tutte le “colpe” dai giocatori), e molte modifiche erano inevitabili anche in base ai cambiamenti che il poker online stesso ha avuto negli ultimi anni, con un mercato sempre più competitivo dove non è facile rimanere nel ruolo del leader mondiale.

Spin and Go: un punto caldo della “discussione”

Tra i punti più contestati c’è senza dubbio quello degli Spin & Go, tornei da poco introdotti ma che hanno riscontrato un alto indice di gradimento dei giocatori di poker online. Per quanto riguarda l’aumento della rake, ovviamente anche questi tornei saranno toccati, con alcune modifiche che PokerStars.com ha introdotto nella tabella dei premi (il 1° premio è ora 3,000 x il buy-in invece di 1,000 x ,e le probabilità sono state ridistribuiti per rendere le possibilità dei premi 4 x e 25 x più frequenti, a scapito di tutto il resto.

Anche qui Daniel Negreanu è intervenuto difendendo la room: il pro sostiene che PokerStars.com ha sempre puntato ad ampliare l’offerta del gioco e il lancio dei tornei Spin and Go era stato programmato da prima dell’arrivo di Amaya. Il nuovo gioco sarebbe fondamentale per richiamare nuovi utenti sulla piattaforma, e questo torna utile nel lungo termine anche ai grinder professionisti.