La Ivey Room chiude i battenti per un altro progetto

Chiude la Ivey Romm di Phil Ivey, ma..

Il fuoriclasse statunitense Phil Ivey ha un asso nella manica che sta per sfoderare, o almeno lo sta facendo credere adesso, che alla notizia sulla chiusura della sua poker room associa l’idea di un nuovo progetto del quale non svela i dettagli.

La Ivey Room chiude, annuncio del pro via web

Al momento la poker room di Ivey ha chiuso i battenti, ma potrebbe essere solo un evento temporaneo. L’azienda ed il pro hanno utilizzato i social network come Twitter e Facebook per dare la notizia, una notizia che però non è fine a se stessa, ma che nasconde forse uno scoop. Nei comunicati presenti in rete infatti, si parla di un progetto più grande di quello già esistente della Ivey Room.

L’annuncio sul profilo Twitter di Phil Ivey

Questo il testo del messaggio postato dal vincitore di dieci braccialetti WSOP Phil Ivey, su Twitter: “Da quando abbiamo lanciato il nostro portale di Ivey Poker abbiamo imparato alcune cose… prima di tutto che una comunità dedicata e leale è fondamentale. Per questo motivo abbiamo sentito il bisogno di comunicare ai nostri fedeli giocatori alcuni cambiamenti che vedrete nei prossimi mesi.. per la sospensione della partita in corso sabato 25 Ottobre, anche se può sembrare inquietante, in realtà era solo il primo passo della nostra evoluzione, mentre ci prepariamo a lanciare l’esperienza di gioco dell'anno, più grande e migliore per tutti voi. Amiamo tutto quello che facciamo e che abbiamo fatto qui a Ivey Poker; è stata una gioia e una esperienza di apprendimento per tutti noi... il meglio deve ancora venire”.

Una frase significativa: “il meglio deve ancora venire”

La dichiarazione sopra riportata termina con la frase “il meglio deve ancora venire”, e questo lascia aperte molte porte e molti dubbi. Cosa ha in progetto il Tiger Woods del poker? La potrebbe dir lunga la dichiarazione breve ma significativa dell’azienda del campione, che si espone con queste parole: “Lavoriamo su più estensioni e nuove categorie di prodotti per far espandere Ivey Poker nel 2015”.

Christian Harder, ex pro della Ivey Room commenta così

Oviamente la notizia della chiusura della Ivey Room non ha lasciato indifferenti i professionisti del settore, e tanto meno chi ha avuto a che fare con la questione. Il pro Christian Harder, che una volta era un giocatore sponsorizzato proprio da Ivey Poker, sempre su Twitter ha detto la sua. Harder ha fatto notare che questa “pausa” arriva solo poche settimane più tardi che Ivey ha perso la battaglia legale contro il Genting Crockfords di Londra, il casinò della bella capitale britannica che si era rifiutato di pagargli delle vincite per più di 12 milioni di dollari. Attualmente poi, Ivey ha in corso anche la battaglia legale con il Casinò Borgata di Atlantic City: Ivey è citato in giudizio per 9,6 milioni di dollari che il professionista avrebbe vinto in modo ingannevole. Potrebbe dunque essere che il campione non abbia fondi per la Ivey Room? Difficle pensarlo dopo che Ivey ha parlato di un altro grande progetto…

Un probabile sviluppo: Ivey offrirà poker online real money in California

Alcune voci su cosa si nasconde dietro l’auuncio di Phil Ivey sono già arrivate sin da noi. Potrebbe essere che il Tiger Woods del poker voglia passare ad un’offerta di poker online in modalità real money però (il suo portale non la offriva), e questo anche per un accordo commerciale che vi sarebbe tra Ivey e la società Pala Interactive che, una volta approvata la legislazione californiana, vuole offrire nell’intero Stato l’amato gioco a soldi veri. Sarà il tempo a svelare se questo è “il segreto” di Ivey, per ora possiamo solo attendere altre sue comunicazioni e rimanere a vedere in cosa consiste l’evoluzione del suo progetto.