PokerStars liquida Joe Cada e non solo dal Team Pro

Joe Cada esce dal PokerStars Team Pro con Luske e Kravchenko

I rinnovi dei contratti dei Team Pro delle poker room sono stati al centro di molte polemiche e del discorso sulla crisi globale che sta colpendo anche questo settore. Farà parlare di certo anche l’ultima notizia in questione di “separazioni” pokeristiche: il colosso PokerStars ha visto l’uscita del Team Pro Joe Cada, e non solo.

Il campione del mondo del 2009 si separa da PokerStars

Che la room dalla picca rossa abbia una schiera di super professionisti a rappresentarla non ci sono dubbi, ma sul reale motivo per il quale si lasci sfuggire dei veri e propri fuoriclasse dal suo Team Pro, non ci sono certezze. Una domanda simile se la faranno in molti proprio adesso, che è appena arrivata la notizia della scissione tra il grande Joe Cada, campione del mondo di poker sportivo nel 2009, e la room numero uno al mondo. Cada è uscito dal Team Pro, non indosserà più la famosissima patch nei tornei live, e chissà quale altra strada percorrerà (di certo non gli mancheranno proposte legate al poker).

La rimozione di Joe Cada dalla pagina dei Team Pro

Tra le foto dei PokerStars Team Pro con sotto i nomi, non c’è piu quella di Joe Cada, e ciò dimostra sopra ogni cosa come la separazione dei due nomi sia realmente avvenuta. Tantissimi i professionisti ancora “in lista”: i nostri Luca Pagano e Pier Paolo Fabretti, il mitico Chris Moneymaker, e poi ancora Daniel Negreanu, Liv Boeree, Bertrand “Elky” Grospellier, Vanessa Rousso, Jason Mercier, Vanessa Selbst, Jake Cody, Jhonny Lodden, Ivan Demidov ed ancora molti altri big internazionali. Tutti questi fuori classe sono ancora nelle scuderie di PokerStars, ma fino a non molto tempo fa, con loro vi erano altri tre altrettanto meritevoli colleghi. Chi erano?

Niente rinnovo contratto neanche per Alex Kravchenko e Marcel Luske

Oltre al vincitore del braccialetto WSOP 2009 più importante, sono stati rimossi nella pagina dei Team PokerStars Pro anche il 4 ° classificato al Main Event WSOP 2007, il russo Alex Kravchenko, e il 1° player nella All Time Moeny List olandese, Marcel "The Flying Dutchman" Luske. A quanto pare anche per loro non c’è stato un rinnovo del contratto, e PokerStars forse con il cambio di vertici, ha deciso “fare dei tagli” sulle spese di rappresentanza.

Prima di loro Barbero e Brenes

Non è la prima “mattanza” di poker pro firmata PokerStars, anzi ad una abbastanza simile ne abbiamo assistito anche questa estate. Era il 31 luglio 2014 quando si concludeva la collaborazione tra la room dalla picca rossa ed il costaricano Humberto Brenes, al quale non veniva rinnovato il contratto. Poco dopo, esattamente solo due settimane, usciva dal Team PokerStars Pro anche l’argentino José “Nacho” Barbero, giocatore di poker capace di vincere 2.600.000$ solo negli eventi live, e ben 870.000$ esclusivamente nell’EPT High Roller di Londra del 2010.

Probailmente PokerStars sta progettando il suo ritorno negli Stati Uniti con nuovi mezzi su cuoi vuole puntare, a scapito del Team Pro che viene ridotto e privato incredibilmente di personaggi come un campione del mondo quale Joe Cada. Cosa si nasconde all’orizzonte dei programmi del più popolare marchio di poker online? Sarà il tempo a svelarcelo.