Poker Online sempre in calo, PokerStars resiste

Crisi poker online e PokerStars: la room non ha eguali

Si continua a registrare un calo di incassi nel settore del poker online, con un fattore che però rimane costante: PokerStars rimane la room leader nell’intero settore. Di seguito gli ultimi numeri registrati ad agosto 2014 e diffusi da Agimeg.

7,8 milioni di euro spesi ad agosto 2014 per il poker online

Nel mese più caldo dell’anno, agosto quindi, da quanto riporta agimeg la raccolta del poker online è stata di 295 milioni andando a segnare un “meno 95 milioni di euro”, rispetto a quanto raccolto esattamente un anno prima (390 milioni di euro nel 2013).

Prendendo il singolo dato di 7,8 milioni spesi dai giocatori di poker online ad agosto scorso, potrebbe sembrare che la discesa del poker online non sia tanto drastica rispetto a quella del medesimo mese del 2013 quando si registrarono 10 milioni, ma analizzando bene il trend dal 2012 ad oggi, emerge un dato allarmante. I 7,8 milioni di euro spesi ad agosto 2014, e stimati da agimeg sottraendo le vincite dalla raccolta, segnano esattamente un calo del 46% rispetto al 2012, quando l’ottavo mese dell’anno si registrò una spesa di 14,5 milioni di euro.

Nell’ultima settimana traffico in salita: bene PokerStars.it

Secondo un recente aggiornamento sul traffico del poker online nell’ultima settimana effettuato da PokerScout, si è registrato un piccolo incremento. Il traffico del poker online è salito dell’1%, numero inferiore rispetto a quello della precedente settimana, ma che comunque segna un “ritorno” dei giocatori che erano impegnati in altri modi durante le ferie, magari sotto l’ombrellone.

Nel contesto del mercato mondiale del poker online dove segnaliamo un calo complessivo del 9% rispetto al 2013, emerge la situazione della room dalla picca rossa. Parlando di PokerStars.it, questo operatore si piazza tra i primi 10 siti e reti, esattamente al 4° posto, battendo operatori di rilievo come PartyPoker, Bodog e Full Tilt Poker.

Le quote di mercato: il leader è sempre lo stesso

In un panorama tanto negativo del poker online, PokerStars mantiene un’indistruttibile equilibrio come costante leader del settore. La sua attuale raccolta pari a 161,40 milioni di euro stimati da agimeg, le conferisce il 56,14% del mercato, distaccandosi nettamente dal secondo operatore sul mercato, Lottomatica/Totosi. Di seguito riportiamo l’elenco degli operatori di poker online che si sono “spartiti” il mercato ad agosto 2014, e le rispettive quoti mercato:

Pokerstars 161,40 milioni di euro raccolti per una quota di mercato del 56.14%
Lottomatica/Totosi 29,40 milioni di euro raccolti per una quota di mercato del 10.23%
BwinParty/GD 24,00 milioni di euro raccolti per una quota di mercato del 8.35%
Microgame 21,40 milioni di euro raccolti per una quota di mercato del 7.44%
Eurobet 20,90 milioni di euro raccolti per una quota di mercato del 7.27%
Snai 17,40 milioni di euro raccolti per una quota di mercato del 6.05%
Sisal 9,90 milioni di euro raccolti per una quota di mercato del 3.44%
Scommettendo 1,60 milioni di euro raccolti per una quota di mercato del 0.56%
Intralot 1,50 milioni di euro raccolti per una quota di mercato del 0.52%