WSOP 2014 Main Event: volano Limongi e Castelluccio

Michele Limongi al Day 2 del ME WSOP 2014

13 giocatori italiani superano il Day 1B del Main Event WSOP 2014. A guidare il chip count è Trey Luxemburger con all’attivo 193.450 chips, ma il migliore azzurro è Michele Limongi che supera i 100K. Bene Sergio Castelluccio, Alessio Isaia, Max Pescatori, Carlo Savinelli e Michele Bianchi. Out Luca Moschitta, Salvatore Bonavena, Luca Pagano e Marco Buonanno.

Dopo un Day 1A decisamente sotto tono, numeri più convincenti per il Day 1B di questo Main Event WSOP 2014 con 2144 partecipanti che hanno letteralmente riempito le sale del Casino del Rio. Dunque, siamo giunti all’atto conclusivo di queste World Series of Poker che nel corso di questa edizione ci hanno regalato emozioni, spettacolo e soprattutto un braccialetto con la vittoria di Davide Suriano all'Event #40. Tantissimi gli iscritti all’evento principale dei campionati del mondo con Michele Limongi e Sergio Castelluccio che passano il turno piazzandosi nelle parti alte del chip count.

Michele Limongi e Sergio Castelluccio in evidenza al ME

Tredici gli italiani che passano al Day 2 del Main Event WSOP 2014 indenni e mentre in vetta al chip count vediamo l’ottimo Trey Luxemburger con 193.450 in testa agli azzurri si piazza Michele Limongi, protagonista di un’ottima prestazione, che passa il turno imbustando 100.625 chips. Ottima prova anche per Sergio Castelluccio, protagonista di una strepitosa deep run nella precedente edizione, che tornerà con uno stack pari a 96.000. Bene anche Alessio Isaia, arrivato a Las Vegas solo per giocarsi soltanto il Main Event, che mette da parte 80.000 chips.sergio-castelluccio-main-event-wsop-2014.jpg

WSOP 2014 Main Event: altri italiani che volano al Day 2

Ma non è finista qui, perché insieme a Michele Limongi e Sergio Castelluccio vedremo seduti ai tavoli del casino del Rio in occasione del Day 2 anche Michele Bianchi che si presenterà con 74.500 chips, Max Pescatori con all’attivo uno stack pari a 60.000 e Carlo Savinelli anche lui con uno stack raddoppiato rispetto a quello di partenza. Insieme a loro ci sono anche Christian Nuvola, David Bravin, già protagonista in queste WSOP 2014 all’Event #60, Andrea Carini (50.000), Marco Traniello (40.000), Salvatore Bianco (36.000) e un cortissimo Christian Viali (22.000).

Con la pubblicazione del report ufficiale sul sito WSOP.com, ecco la classifica degli italiani. Fra parentesi la loro posizione nella classifica generale.

  1. Michele Limongi 110.625 (46)
  2. Michael Tabarelli 99.850 (76)
  3. Sergio Castelluccio 96.650 (80)
  4. Alessio Isaia 83.525 (132)
  5. Carlo Savinelli 60.675 (351)
  6. Max Pescatori 60.675 (353)
  7. Andrea Carini 53.975 (443)
  8. Christian Nuvola 53.925 (445)
  9. David Bravin 50.375 (497)
  10. Marco Traniello 40.700 (690)
  11. Salvatore Bianco 36.800 (779)
  12. Roberto Musu 24.900 (1039)
  13. Cristiano Viali 18.875 (1187)

Fine dei giochi per Moschitta, Bonavena, Pagano, Buonanno

Nonostante il gran numero di qualificati al Day 2 alcuni top player italiani sono usciti prematuramente da questo Main Event WSOP 2014. Il primo di questi è stato Luca Moschitta che ha terminato la sua avventura alle World Series of Poker poco dopo la prima pausa di gioco. Subito dopo è stato il turno di Salvatore Bonavena che si è visto scoppiare l’impossibile, compresa l’ultima mano in cui è andato ai ai resti con Ax Kx trovando il call di un avversario che gira Ax Jx. Un Jx al flop la dice lunga sul torneo del calabrese che non è stato certamente baciato dalla Dea Bendata. Fine dei giochi anche per Paolo Virciglio e Luca Pagano, mentre Antonio Buonanno esce proprio nel finale di giornata, anche lui senza lasciare il segno.