PokerStars modifica la sua politica sui satelliti

Polemiche sui cambiamenti di PokerStars per i satelliti

Discussioni e polemiche da parte dei giocatori, per una modifica della politica di PokerStars relativa ai satelliti di poker online che fanno vincere ticket per gli eventi live. La room ha deciso di “obbligare” i vincitori dei tickets ad utilizzarli appena possibile, senza poter annullare le registrazioni e ricevere i buy-in in dollari da utilizzare per altri tornei online.

PokerStars: fino a luglio tutto andava così..

Fino a circa la metà di luglio 2014, tutto funzionava come era sempre stato. Su PokerStars i giocatori si registravano ai tornei satellite anche con i loro FPP, e se si aggiudicavano un posto per il torneo di poker live abbinato a quel satellite, potevano annullare la registrazione e ricevere il buy-in in “Dollari Torneo (T $)”, che venivano accreditati sui loro account PokerStars. Questa era sempre stata la “prassi” che rendeva felici tutti gli utenti della room dalla picca rossa, anche quei giocatori che non partecipavano ai satelliti per gli eventi live per poi andarci davvero, ma vi prendevano parte per incrementare i loro fondi.

Il cambio di politica sui satelliti che non è piaciuto

Ultimamente PokerStars che sta dominando il mercato del poker online da anni, ha valutato l’idea di modificare le sue regole sui satelliti online per i live, e soprattutto sul modo di usufruire del ticket vinto. Invece di poter annullare la registrazione al torneo live conquistato col satellite online, la room ha stabilito che i giocatori avrebbero dovuto utilizzare quel ticket ed anche occupando il primo posto disponibile. Nel caso di giocatori con più ticket aggiudicati per il medesimo evento, gli altri ticket dopo il 1° utilizzato nel modo stabilito, sarebbero potuti andare in dollari da utilizzare per gli altri tornei online.

I giocatori di cash game i più infuriati

Incredibile ma vero, sono stati i giocatori di cash game i più arrabbiati e risentiti del cambiamento imposto da PokerStars. Come mai? Semplice, questi giocatori hanno guadagnato elevati volumi di FPP attraverso i satelliti, a cui partecipavano sempre più spesso ritenendoli un buon modo per guadagnare dollari da riutilizzare in altri tornei online. Inoltre i giocatori di cash game che si aggiudicavano un posto all’evento live, rivendevano il ticket ad altri giocatori che volevano andarci, per il valore quasi pieno. Se PokerStars adesso impone di utilizzare effettivamente il 1° ticket guadagnato da un satellite, questo comporta togliere una potenziale entrata di denaro.

Le lamentele e un bug provocano il retro front di PokerStars

Dopo tantissime lamentele PokerStars ha fatto momentaneamente dietro front sulla sua decisione. La room stessa ha comunicato che da lunedi 21 luglio i vincitori dei satelliti FPP possono nuovamente annullare la registrazione all’evento live. Ci sono due motivi che al momento spiegano il ritornare a questa politica: il primo riguarda il riscontro da parte di PokerStars di un bug nel software dei dispositivi mobili, bug che causerebbe il mancato invio dei messaggi di avviso. Il secondo è un impatto negativo sul valore dei premi VIP per un sottoinsieme di giocatori, che la modifica di PokerStars avrebbe volontariamente comportato. Per il momento dunque, tutto rimane come prima anche se la room sta studiando un modo adeguato per accontentare tutti i suoi giocatori, ma iniziare a richiedere ai vincitori dei satelliti di giocare gli eventi.