WSOP 2014 uno sguardo ai November Nine

Sono appena terminate le WSOP 2014, il Main Event è ormai negli annali ed eccovi un ultimo sguardo da vicino ai November Nine che tra qualche mese si giocheranno l’atto conclusivo dei campionati del mondo. Tanti outsider con unici giocatori ad aver incassato vincite davvero degne di nota lo statunitense Mark Newhouse e lo svedese Martin Jacobson.

November Nine: ecco i nomi

Anche quest’anno le World Series of Poker si sono concluse con il solito verdetto e soprattutto con quei nove giocatori che nel mese di Novembre daranno vita all’atto conclusivo della kermesse più importante al mondo. Parliamo dei November Nine e del final table Main Event WSOP 2014 che assegnerà il braccialetto di platino decretando il titolo di campione del mondo. E allora, visto che ci siamo, andiamo a conoscere meglio quali saranno i protagonisti dell’ultimo capitolo dei campionati del mondo del 2014.

1 - Jorryt van Hoof

jorryt-van-hoof-november-nine-wsop-2014.jpgE cominciamo dal chip leader Jorryt van Hoof, olandese di nascita, fino a pochi giorni fa praticamente uno sconosciuto, ora top player sulla bocca di tutti. Non certamente uno sprovveduto, visto che prima di raggiungere il traguardo dei November Nine e prima delle WSOP 2014 aveva incassato circa 300.000 dollari. E in questo 2014 arriva l’exploit proprio a Las Vegas con il final table del Main Event che lo vedrà partire da chip leader.

2 - Felix Stephensen

felix-stephensen-november-nine-wsop-2014.jpgPer il secondo posto rimaniamo sempre nel Nord Europa in compagnia del norvegese Felix Stephensen, una vera e propria rivelazione per i November Nine e per il Main Event WSOP 2014. Questo giocatore, infatti, per lo più sconosciuto, prima di raggiungere il traguardo più sognato dai poker pro aveva centrato soltanto due ITM, ovvero un nono posto al Norwegian Championships 2009 ed un 92esimo posto al Main Event EPT Barcellona. Anche per lui l’exploit alle World Series of Poker e un sogno che diventa realtà.

3 - Mark Newhouse

mark-newhouse-november-nine-wsop-2014.jpgAl terzo posto del chip count di questi November Nine un volto decisamente più noto che per certi versi ha scritto uno spicchio di storia delle World Series of Poker. Parliamo dello statunitense Mark Newhouse che lo scorso anno centrò il traguardo del final table, terminando nono, e che in questa edizione è stato protagonista di uno storico back to back al Main Event WSOP 2014. Per lo statunitense le vincite globali ammontano ad un totale di $3,506,897 in carriera. Un biglietto da visiti decisamente diverso rispetto a quello dei due avversari di cui abbiamo appena parlato.

4 - Andoni Larrabe

andoni-larrabe-november-nine-wsop-2014.jpgAi margini del podio troviamo lo spagnolo Andoni Larrabe, giocatore che ha cominciato ad ottenere degli ottimi risultati a partire dal 2013 e che grazie al traguardo dei November Nine riesce nel colpaccio. Lo scorso anno cinque piazzamenti in the money con una strepitosa vittoria al $5,000 + 300 No Limit Hold'em (Event #18) PokerStars Caribbean Adventure, Paradise Island che gli ha permesso di incassare un bel premio pari a $218,710. Ora con il Main Event WSOP 2014 arriva la conferma del talento di questo top player spagnolo.

5 - Dan Sindelar

dan-sindelar-november-nine-wsop-2014.jpgDiverso il discorso per Dan Sindelar, statunitense che occupa la quinta posizione in questi November Nine. Per lui un numero infinito di piazzamenti in the money senza mai lasciare il segno, eccezion fatta per il $ 1,000 + 80 No Limit Hold'em - Championship Event 2007 Fall Poker Classic, Shakopee dove si piazzò primo con una vincita pari a $105,312. Ora anche per lui il traguardo più importante della carriera di poker pro. Da tenere d’occhio.

6 - William Pappaconstantinou

william-pappaconstantinou-november-nine-wsop-2014.jpgIl suo è senza dubbio il nome più lungo e complicato da ricordare dei November Nine. Parliamo dello statunitense William Pappaconstantinou che all’atto conclusivo delle WSOP 2014 partirà dalla sesta posizione. Non una carriera esaltante la sua con circa 100.000 dollari incassati in carriera. E anche per lui quello messo a segno in questi giorni è il risultato più importante della sua vita che farà sicuramente impennare il suo banckroll.

7 - William Tonking

william-toking-november-nine-wsop-2014.jpgSettima posizione occupata da un altro giocatore statunitense tutt’altro che conosciuto che prima di raggiungere il traguardo dei November Nine non aveva messo a segno nessun piazzamento degno di nota. Il nome di cui parliamo è quello di William Tonking che prima del Main Event WSOP 2014 non aveva raggiunto neanche i 100.000 dollari incassati. Detto questo, in base a quello che vediamo dalle statistiche, Tonking non è attivo nei circuiti live da poi così tanto tempo, motivo per cui ancora non ne conosciamo bene il potenziale.

8 - Martin Jacobson

martin-jacobson-november-nine-wsop-2014.jpgPenultima posizione in questi November nine per quello che nelle giornate precedenti è stato uno dei protagonisti del Main Event WSOP 2014. Il giocatore è lo svedese Martin Jacobson, per lungo tempo il chip leader del torneo e sicuramente il più conosciuto, vista la mole di risultati messa a segno in carriera. Per lui un bel palmares con oltre cinque milioni di dollari incassati nei tornei di poker live. Peccato che è piuttosto short e probabilmente avrà poco margine d’azione se non trova un raddoppio immediato all’inizio del final table.

9 - Bruno Politano

bruno-politano-november-nine-wsop-2014.jpgNono posto, infine, per il brasiliano Bruno Politano che qualora dovesse uscire in nona posizione avrebbe raggiunto già al quinto posto della Brasil All Time Money List. Anche per lui, dunque, il traguardo dei November Nine rappresenta sicuramente il risultato migliore della sua carriera da giocatore. Anche se dobbiamo ammettere che si è affacciato al mondo del poker live, almeno stando ai risultati che abbiamo visto, nel 2011. Un Main Event WSOP 2014 che a questo punto potrebbe essere un buon trampolino di lancio.

E prima di darvi appuntamento alle prossime World Series of Poker vi lasciamo ancora una volta con il chip count aggiornato. A presto con i November Nine.

  1. Jorryt van Hoof - Netherlands - 38,375,000
  2. Felix Stephensen - Norway - 32,775,000
  3. Mark Newhouse - USA - 26,000,000
  4. Andoni Larrabe - Spain - 22,550,000
  5. Dan Sindelar - USA - 21,200,000
  6. William Pappaconstantinou - USA - 17,500,000
  7. William Tonking - USA - 15,050,000
  8. Martin Jacobson - Sweden - 14,900,000
  9. Bruno Politano - Brazil - 12,125,000