IPT Saint Vincent: Treccarichi e Nastasi ci sono

Tutto pronto per l’IPT Saint Vincent 2014: dal 24 luglio

Tra una settimana riparte l’Italian Poker Tour di PokerStars, che per la tappa di luglio si ripresenta con il Main Event in formato freezout ed il Mini IPT che si disputerà in contemporanea. Ci hanno confermato la loro presenza Walter Treccarichi campione in carica del prestigioso evento che punta al bis, ed anche Eros Nastasi 2° al WPT National di giugno scorso.

Ricordiamo il ritorno della formula Freezeout all’IPT

Ne avevamo già parlato da tempo, l’IPT fa dietrofront dalla formula Accumulator, e torna ad essere un evento che adotta la formula del torneo di poker live freezeout. A luglio, l’Italian Poker Tour pieno di novità nel suo IPT Saint Vincent 2014 si ripresenterà con il Main Event da due differenti Day 1 (Day1A e Day1B) e buy-in da 1.100€. Manca solo una settimana e il Casinò De la Vallèe si ripopolerà di giocatori di poker, molti dei quali reduci dalle WSOP 2014. Dal 24 al 28 luglio infatti, IPT e Mini IPT si giocheranno contemporaneamente.

Walter Treccarichi alla ricerca del bis?

Abbiamo chiesto al campione in carica dell’IPT Saint Vincent, Walter Treccarichi, se ci sarà e se cercherà il bis. Il pro ci ha confidato che pensa proprio di andarci, e che fare il bis è proprio il suo obiettivo! Gentile ed estroverso, Treccarichi ha tutte le potenzialità per mettere a segno un altro colpo sui tavoli verdi firmati PokerStars. A marzo scorso riuscì a portarsi a casa 87.500€ e picca, dopo un deal a 2 con Marcello Miniucchi: cosa ci riserverà questa volta?

Treccarichi: il ritorno al Freezeout dell’IPT è una scelta conservativa

Visto il cambiamento da Accumulator a Freezeout dell’Italian Poker Tour, abbiamo chiesto a Walter la sua opinione. Il pro ci ha risposto così: "E’ sicuramente una scelta conservativa per mantenere vivo il field e non avvantaggiare eccessivamente i reg come la struttura accumulator faceva!

Anche Eros Nastasi giocherà l’IPT Saint Vincent 2014

Non mancherà al Main Event dell’IPT Saint Vincent 2014 neanche Eros Nastasi, che poco più di un mese fa è quasi salito sul podio del WPT National Campione 550€, arrivando dietro solo ad Agostino Pecoraro. “Presenziare è fondamentale” ha risposto Nastasi alla nostra richiesta sul fatto se l’avremmo visto o no in quel di Saint Vincent! Anche a lui ovviamente, abbiamo chiesto l’opinione sulla formula modificata dell’Italian Poker Tour.

Per Nastasi il cambiamento serve a “riprendere il movimento”

Ecco cosa ci ha detto Nastasi sul ritorno al Freezeout dell’IPT: “Beh penso sinceramente che la paganoevents sia un'organizzazione impeccabile, riescono sempre a trovare la formula giusta per quello che riguarda il panorama pokeristico italiano, ad esempio l'anno scorso il cambio dal normale ipt freezout all'accumulator ha permesso di fare un annata data anche la "novità" sicuramente vincente, ricompattando un movimento che piano piano stava andando a scemare. Credo dunque che, se la paganoevents sta adesso facendo un passo indietro per tornare al freezout non è una "tornare indietro" effettivo, ma il capire che con questo passo si ritornerà a recuperare quello che si era perso nel finire dei tornei accumulator, e dunque riprendere il movimento dando anche le possibilità al giocatore non professionista di poter presenziare nonostante il periodo di "crisi" che qualsiasi attività sta attraversando e spendendo dunque 1100 al poso di 2200 e mantenendo l'Ipt il torneo principale per l'Italia. Penso che sia una scelta perfetta, e ancora una volta mi complimento con la paganoevents”.