WSOP 2014 Event #7 Phil Hellmuth Runner Up

WSOP 2014 Event 7 Phil Hellmuth Runner Up

Braccialetto sfiorato per Phil Hellmuth che si ferma in seconda posizione all’Event #7 Card razz delle WSOP 2014. Trionfa Ted Forrest alla sua sesta vittoria in un torneo delle World Series of Poker. Al momento per gli azzurri non arriva nessun ITM. Walter Treccarichi, Dario Sammartino, Giacomo Fundarò e Max Pescatori out da tutti i tornei disputati.

Arrivare secondi ad un torneo delle World Series of Poker non ha mai reso felice nessuno. Un concetto che vale ancora di più se il tuo nome è Phil Hellmuth e soprattutto se ti trovi in Heads Up a caccia del quattordicesimo braccialetto. Dunque, l’Event #7 Seven Card Razz, che si è appena concluso al casino del Rio, non ha portato fortuna a Poker Brat, vincitore di 13 braccialetti, che si è dovuto accontentare della medaglia d’argento e di un premio di consolazione pari a 74.848 dollari. Ma chi conosce bene questo giocatore sa bene che il boccone da digerire è stato decisamente amaro anche se il vincitore è un amico e si chiama Ted Forrest.

Phil Hellmuth sfiora il braccialetto alle WSOP 2014

Tuttavia, chi ha sentito parlare di Ted Forrest sa bene che non è proprio l’ultimo arrivato, visto che di braccialetti prima di questo Seven Card Razz ne aveva portati a casa ben 5. Proprio di lui scrive Phil Hellmuth sul suo profilo twitter: “Congratulazioni al mio vecchio amico Ted Forrest per aver vinto il Seven Card Razz WSOP 2014. Se proprio devo perdere contro qualcuno, sono felice di averlo fatto proprio Teddy. Secondo posto per me!”. Parole che non sembrano scritte da Phil Hellmuth e che osannano un ottimo Forrest che oltre all’onore per un primo posto alle World Series of Poker incassa anche un bell’assegno di 121.196 dollari.

Nessun ITM italiano alle World Series of Poker

E mentre gli americani continuano a macinare risultati su risultati, con una Vanessa Selbst vincente al Mixed games e con il secondo posto di Phil Hellmuth, arrivano pochi sussulti dai giocatori azzurri presenti alle WSOP 2014. Fabio de Francesco, infatti, non è nella lista dei piazzamenti in the money dell’Event #7 Seven Card Razz delle World Series of Poker, mentre Giacomo Fuindarò non riesce a lasciare il segno all’Event #8 Millionaire Maker No-Limit Hold'em. Poca fortuna anche per Max Pescatori all’Event #10 Limit Omaha Hi-Low Split-8 or Better WSOP 2014 bustato all’ottavo livello di gioco.

Event #9: volano Bianco e Treccarichi

Buone notizie, invece, dall’Event #9 No Limit Hold’em da $1000 dove arrivano in primi ITM italiani. A superare il Day 1, infatti, Salvatore Bianco con 55,600 chips, Adalberto Orrigo (28.100) e Walter Treccarichi 121esimo con all’attivo uno stack di 17.600. 161 i giocatori rimasti che domani si siederanno al Day 2 a caccia di una prima moneta che supera di gran lunga i 300.000 dollari. In vetta al chip count Adam Geyer con 177.500 chips, ma in gara ci sono ancora tre italiani che possono ancora dire la loro..