WSOP 2014 Event #51: Salvatore Bianco in testa

Event  51 WSOP 2014 in testa Salvatore Bianco

Prestazione superlativa di Salvatore Bianco che termina il Day 2 dell’Event #51 WSOP 2014 in testa al chip count con 847.000 chips. Ottimo Mustapha Kanit che vola al Day 3 in 43esima posizione. Superano il turno anche Eros Nastasi e Salvatore Bonavena. Primo braccialetto in queste World Series of Poker per Phil Ivey all’Event #50 dopo una serie di prestazioni grigie e anonime.

Event #51 Salvatore Bianco e Msutapha Kanit in evidenza

E’ un evento senza precedenti per la storia delle World Series of Poker, con 7.862 giocatori iscritti ed un prizepoll che supera i dieci milioni di dollari. E a guidare il chip count al termine del Day 2 di questo Event #51 No-Limit Hold'em MONSTER STACK, dopo una prestazione memorabile, è uno strepitoso Salvatore Bianco, già ITM in questi campionati del mondo, che imbusta 847.000 chips e si incorona come chip leader di giornata. Insieme a lui un ottimo Mustapha Kanit che finisce in ottima posizione con all’attivo 330.000 chips. Il top player italiano, che continua nel suo fantastico momento di forma, si siederà ai tavoli del casino del Rio 43esimo.

Eros Nastasi e Salvatore Bonavena al Day 3: ITM Moschitta

Giornata fondamentale, dunque, quella che si è conclusa ieri nel corso dell’Event #52 WSOP 2014, perché oltre alle prestazioni superlative messe a segno da Salvatore Bianco e Mustapha Kanit, c’è da segnalare lo scoppio della bolla. Ciò vuol dire che anche Eros Nastasi e Salvatore Bonavena, stando a quanto riportato dal sito ufficiale delle World Series of Poker, volano anche loro al Day 3 già a premio. Peccato, invece, per Luca Moschitta che termina il suo torneo in 755esima posizione centrando un ITM da $2.759. La corsa del top player siciliano si interrompe al 18esimo livello di gioco quando, rimasto corto con circa 5 Big Blinds, manda i resti con Jx Qx e si scontra con la coppia di Kx Kx dell’avversario.

Braccialetto per Phil Ivey in queste World Series of Poker

E mentre Salvatore Bianco centra una delle prestazioni più convincenti della sua carriera da giocatore di poker, dall’Event #50 arriva finalmente un risultato convincente per Phil Ivey che finalmente, dopo aver giocato senza lasciare una minima traccia in queste WSOP 2014, vince il decimo braccialetto della sua carriera, portandosi a casa una prima moneta pari a $167.000. Nulla da fare per l’ottimo Bruce Yamron che si deve accontentare del ruolo di runner up e di un premio pari a $103.375. Medaglia di bronzo per Dan Heimiller ($66.246) con un buon Daniel Negreanu, nono alla fine dei giochi e con l’ennesimo ITM in torneo di queste World Series of Poker.phil-ivey-event-50-wsop-2014.jpg

Max Pescatori out dall’Event #52 senza ITM

Niente da fare, invece, per Max Pescatori che non riesce a lasciare il segno all’Event #52 Limit Hold’em WSOP 2014. Il pirata termina la sua corsa ben lontano dalla zona premio e questa volta, dopo aver lasciato il segno diverse volte in queste World Series of Poker, rimane a bocca asciutta. Occhi puntati, allora, su Salvatore Bianco, Mustapha Kanit, Eros Nastasi e Salvatore Bonavena che, pur avendo già messo a segno un piazzamento degno di nota, sono in grande di arrivare fino in fondo, centrando l’ennesimo grande risultato in queste World Series of Poker. E un secondo braccialetto WSOP sarebbe un risultato storico per l’Italia.