WSOP 2014 Event #35: Mustapha Kanit è quinto

Mustapha Kanit quinto all'Event 39 WSOP 2014

Un grande Mustapha Kanit ancora una volta lascia il segno alle WSOP 2014 con il quinto posto all’Event #35 ed un premio pari a $128.862. Poca fortuna, invece, per Max Pescatori all’Event #38 out a un passo dall’ITM. Diversi gli italiani iscritti all’Event #39 tra cui Ferdinando Lo Cascio, Giuliano Bendinelli, Massimo Mosele e Luca Moschitta, ma l’unico in gara è sempre Kanit.

E’ sempre lui l’eroe di queste World Series of Poker. Mustapha Kanit, dopo il primo final table alle World Series of Poker, termina l’event #35 WSOP 2014 in quinta posizione ancora una volta ad un passo dal braccialetto e con un premio pari a $128,862. A vincere lo statunitense Brian Yoon (carnefice dell’italiano) che si porta a casa la prima moneta pari a $633,341, mentre Sam Trickett non va oltre l’undicesima posizione. Un torneo, quello di Mustacchione cominciato nelle parti basse del chip count con un’ottima rimonta che lo ha portato al secondo final table in questi campionati del mondo.

Event #35 WSOP 2014: il torneo di Mustapha Kanit

Il primo raddoppio per Mustapha Kanit nell’Event #35 WSOP 2014 arriva nelle prime battute di gioco con un cooler giocato contro Sylvain Loosli: quest’ultimo rilancia 20.000 da HJ con Mustacchione che manda i resti da bottone per 179.000. Q♣ Q♠ per Kanit e J♣ J♥ per l’avversario con un board liscio che fa risalire l’azzurro a 375.000. Poco dopo sempre nelle prime battute di gioco Mustapha si trova ai resti preflop con James Taylor che gli mostra Q♣ J♦ contro A♥ J♣. Board tutto per l’italiano con A♦ J♠ 7♦ K♣ A♠ e un full house tutto per Kanit. Niente da fare per Taylor eliminato in 15esima posizione mentre Mustapha in questo momento è terzo con 809.000 chips.

Brian Yoon elimina Mustacchione in quinta posizione

Poco prima del livello 24, però, quando siamo giunti a nove player left, arriva un brutto colpo. Mustapha Kanit si trova ai resti preflop contro Josh Brgman. L’italiano mostra K♠ K♦ contro Q♥ Q♣ ma l’avversario lega un clamoroso poker al board che fa scendere Mustacchione a 240.000. Da qui sarà un sali e scendi fino al colpo decisivo che arriva all’inizio del 27esimo livello. Raise di Brian Yoon a 60.000 da bottone e chiama Kanit da SB. Flop: A♥ 8♦ 7♠. Check di Kanit, Yoon punta 65.000 e call. Al turn esce un 3♠ e l’azione è identica con Yoon che punta 150.000 e Kanit che chiama. Il river è un K♠ e Mustacchione le mette tutte dentro per 875.000 trovando il call dell’avversario che mostra A♦ Q♠ contro 5♣ 6♣. L’event #35 WSOP 2014 di Kanit finisce così ad un passo dal traguardo più importante.

Event #38: Max Pescatori out ad un passo dall’ITM

E mentre gli occhi sono puntati su Mustapha Kanit, un po’ di delusione arriva dall’Event #38 con un ottimo Max Pescatori che nel Seven Card Stud Hi-Low Split-8 or Better da $10.000 sfiora soltanto l’ennesima bandierina di queste WSOP 2014. Il pirata termina il suo torneo in 20esima posizione quando a premio vanno soltanto sedici giocatori. Profonda la delusione del pirata che commenta così la sua uscita proprio quando il traguardo sembrava così vicino.Max Pescatori out dall'Event #38 senza ITM

Event #39: unico italiano in gara Mustapha Kanit, Eros Nastasi domani al #40

Eros Nastasi si rilassa al Venetian di Las VegasFitta presenza azzurra all’Event #39 No Limit Hold’em da $3000 con tantissimi grandi nomi schierati ai tavoli verdi: tra questi Ferdinando Lo Cascio, Giuliano Bendinelli, Luca Moschitta, al loro primo torneo WSOP 2014, e Massimo Mosele, tutti però usciti già nelle prime battute del torneo. Unico top player italiano rimasto in gara è l’onnipresente Mustapha Kanit che, sebbene al momento sia un po’corto, con all’attivo 29.000 chips, è sempre lui a lasciare il segno. Del resto i 270.000 dollari incassati in queste World Series of Poker sono davvero un bel biglietto da visita.

Intanto Eros Nastasi si gode il "The Venetian Las vegas" prima di raggiungere i tavoli del Event #40: Heads Up No-Limit Hold'em in programma per domani.