One Drop: per Phil Hellmuth sarà un Freeroll?

Phil Hellmuth riuscirà a giocare gratis al One Drop?

Mancano circa dieci giorni al via dell’Evento 57 delle WSOP 2014, il Big One for One Drop da 1 milione di dollari di buy-in, e attraverso la vendita delle sue quote, Phil Hellmuth potrebbe giocare gratis il grande evento. Come? Semplice, The Poker Brat vende il 9% del suo torneo a 100.000$, e se trovasse 10 “investitori”, il gioco sarebbe fatto!

La maggior parte dei giocatori al One Drop vende le quote

Visto l’elevato costo del torneo con il buy-in più alto del mondo, praticamente tutti i giocatori che vi partecipano hanno deciso di mettere in vendita una parte delle loro quote. Il field già certo vede solo nomi di primo livello, e proprio per questo motivo, non è difficile che più di qualcuno decida di comprare delle quote e puntare sui più grandi professionisti del poker sportivo. Già da tempo sia il canadese Brian Rast che il newyorkese Erik Seidel hanno deciso di cedere parte delle loro quote, senza però render noto pubblicamente il prezzo e non sappiamo neanche quante ne abbiano vendute. Grande richiesta vi è stata con certezza per le quote del Big One for One Drop WSOP 2014 dello statunitense campione del Main Event WSOP 2012 Greg Merson: ben l’85% delle quote di questo fuoriclasse, sono già di qualcuno.

Quanto costano le quote dei pro? I vari prezzi

Tutti i giocatori che hanno già venduto o stanno vendendo le proprie quote del Big One for One Drop WSOP 2014, hanno stabilito un “prezzo” di vendita fissando il markup (rapporto tra il prezzo di un bene e il suo costo). Greg Merson, che come anticipavamo sopra ha venduto l’85% delle quote, lo ha fatto al prezzo di costo: ciò significa che pagandogli 10.000$, si ottiene l’1% delle sue quote. C’è poi chi ha leggermente alzato il markup come Jason Mercier, che appena due anni fa si vide buttare fuori dal One Drop da Esfandiari, nel cooler KK verso AA, con un altro A sul board. Mercier che adesso non vede l’ora di rifarsi proprio al One Drop, ha applicato alle sue quote un markup pari rispettivamente all'1.05. In altre parole, per avere l’1% delle quote di Mercier, si deve pagare 10.500$.

Phil Hellmuth vende le sue, ma al prezzo più alto in assoluto

C’è poi chi ha messo in vendita le sue quote del Big One for One Drop WSOP 2014 ad un prezzo ancora più alto di Mercier: si tratta di Isaac Haxton che ha stabilito il markup all’1.09. In questo caso quindi, l’1% delle quote di Haxton costeranno 10.900$.

Per arrivare alle quote col prezzo di mercato più alto, basta andare direttamente a quelle di “Poker Brat”. Parliamo ovviamente di Phil Hellmuth, il giocatore con al polso il maggior numero di braccialetti WSOP in tutto il mondo! Quanto costano le sue? Semplice, Hellmuth ha reso noto pubblicamente, attraverso Twitter, che per l’1% lui vuole esser pagato 11.111$. Questo si traduce nell’importo di 100.000$ necessari, per avere il suo 9% delle quote.

I piani di Poker Brat: giocare il One Drop gratis?

Hellmuth potrebbe aver fatto questa scelta in modo strategico e non a caso. Infatti se il campione di poker avesse 10 persone disposte a investire 100.000$ l’uno sulla sua vittoria, giocherebbe il Big One for One Drop WSOP 2014 in modo del tutto gratis, e con il 10% di un eventuale guadagno, tutto nelle sue tasche! Certo la cifra di 100.000$ sembra elevata, ma non dimenticate che stiamo parlando di uno dei giocatori più abili ed esperti del pianeta, e quindi di uno dei giocatori certamente più quotati alla vittoria. Riuscirà Phil Hellmuth nell’impresa di trasformare un torneo da 1 milione di dollari di buy-in, in un freeroll? Manca poco per saperlo.