Pokerstars lancia i Phased Tournaments

Phased Tournaments: la novità di Pokerstars

La nuova proposta portata avanti da Pokerstars prende il nome di Phased Tournaments, ovvero i tornei a fasi che consentono ai player di giocare diversi Day 1 e di utilizzare il miglior stack ottenuto per andare al turno successivo. Una sperimentazione che al momento la room dalla picca rossa sta portando avanti sul punto com.

Quando si parla di innovazione, di sperimentazioni e soprattutto di nuove tipologie di tornei di poker Pokerstars è da sempre in prima linea. E l’ultima novità portata avanti dalla Poker Room dalla picca rossa (nel punto com) prende il nome, per l’appunto, di “Phased Tournaments” che in italiano si potrebbe tradurre come tornei a fasi. E infatti, come si evince dal blog di Stars, questa tipologia di torneo si sviluppa in diversi Day 1 e offre ai player la possibilità di giocarne più di uno.

Phased Tournaments: arrivano i tornei a fasi

Attenzione, però, perché nel caso dei Phased Tournaments lanciati da Pokerstars non parliamo di un torneo Accumulator, che sembra ormai aver fatto il suo tempo, ma di una tipologia di competizioni dalla formula Selector. I giocatori, infatti, come dicevamo pocanzi, hanno la possibilità di giocare diversi Day 1 (ad esempio tre) e di utilizzare per il turno successivo il migliore stack ottenuto in uno di essi. Dunque, nessuna possibilità di accumulare chips, ma soltanto l’occasione di portare avanti al Day 2 il miglior risultato ottenuto pagando all’occorrenza diversi buy in di iscrizione.

La sperimentazione che va avanti su Pokerstars

Nell’implementazione iniziale dei Phased Tournaments targati Pokerstars i tornei disponibili al momento costano soltanto 11 dollari e si svolgono per tre volte al giorno dal lunedì al sabato alle 10:25, alle 13:25 e alle 19:25, mentre la seconda fase parte ogni domenica alle 12:25. Gli stack iniziali, invece, sono di 5000 chips e per passare il primo turno i giocatori avranno a disposizione 11 livelli di gioco (per un’ora e mezza effettiva) con bui che cambiano ogni otto minuti.

pokerstars-i-tornei-phased.jpg

Un tipologia di tornei di poker anche per l’Italia?

L’iniziativa, dunque, è interessante, anche se soltanto il tempo ci potrà dire se sarà un successo o meno. Per il momento, allora, visto che si tratta di una fase di sperimentazione, ci chiediamo se i Phased Tournaments di Pokerstars arriveranno prima o poi in Italia. Data la precaria condizione del poker online dalle nostre parti, è difficile al momento fare delle supposizioni. In ogni caso la poker room dalla picca rossa, in fatto di innovazioni (che piacciano o meno), ha dimostrato ancora di trovarsi un passo avanti rispetto alle altre poker room. E se i tornei a fasi andranno realmente avanti, a deciderlo saranno soltanto il tempo e l’interesse dei player.