Ieri sera blocco totale delle room dalla Sogei

Sogei, responsabile del blocco totale delle room ieri sera

Nel momento in cui le poker room italiane sono più frequentate, quindi durante la sera, all’improvviso le piattaforme si sono bloccate. Il motivo? Ancora incerto, ma di sicuro collegato alla Sogei, che ieri sera ha creato un’ondata di panico dalle 20:00 in poi. Allarmati i grinder.

Poker online: alle 20:00 di ieri sera il caos

Non è la prima volta che all’improvviso tutto si ferma, ed i giocatori di poker online rimangono basiti. Tuttavia, ogni volta che accade, immediatamente si diffonde il panico in rete, e tutti si chiedono cosa stia succedendo e quando tutto tornerà a posto. Ieri sera alle 20:00 è stata la medesima scena, il sistema del gioco online e delle poker room .it è andato in tilt, e questo a causa di un problema dovuto alla Sogei. La Sogei come ormai ben saprete, è la Società Generale d'Informatica del Ministero dell'Economia e delle Finanze, preposta a monitorare il settore del gioco online.

Il messaggio apparso sulle poker room

Il blocco dovuto alla Sogei, ha comportato che dalle 20:00 di ieri sera, ogni giocatore che ha cercato di effettuare il log-in nella room, si è visto apparire un’immagine che riportava il seguente messaggio: “A causa della manutenzione dei sistemi dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Stato l'accesso agli account di gioco non è consentito. Ci scusiamo per il disagio". Ovviamente non si trattava di una manutenzione organizzata a tavolino, poiché nulla era stato comunicato alle room ed ai players, e poi ovviamente sarebbe stato impensabile bloccare volontariamente le room, che proprio da quell’orario in poi iniziano a popolarsi di giocatori.

Ignote le ragioni del blocco, paura per il “furto di account”

Escludendo quindi una manutenzione programmata, rimangono misteriose le ragioni del blocco derivato da un probabile tilt della Sogei. Ad oggi che la situazione è tornata normale, i grinder sono più tranquilli rispetto a ieri sera, quando per un po’ di tempo, le ipotesi su cosa stava accadendo sono state molte e diverse. Tra quelle che più hanno spaventato i giocatori di poker online, c’è stata senza dubbio l’ipotesi di vedersi rubare l’account di gioco ed i soldi su esso presenti. Sta infatti diventando in fatto comune quello di sentir parlare dei “furti di account”, che passano attraverso il furto d’identità avvenuto con la mail o con l’iscrizione a qualche social network.

Allarmismo sui Social Network: Giada Fang tranquillizza tutti

Ieri sera con il blocco della Sogei, subito sono iniziati ad apparire su Facebook, i messaggi di chi tentava invano di accedere alle room Giada Fang conosciuta online col nickname "CatSniper84" e prima giocatrice europea a diventare sia pro di PokerStars.it. che “Supernova Elite”, ha postato questo messaggio per tranquillizzare tutti: “Ragazzi volevo tranquillizzarvi: nessuno di voi è stato bannato, è solo un problema tecnico. Non riempite di spam l'indirizzo email che appare nel pop up, si dovrebbe risolvere a breve".