Un bilancio per le SCOOP 2014: A Buonocore il ME

Un bilancio per le SCOOP 2014: A Buonocore il ME

Sono appena terminate le SCOOP 2014 ed è stato Andrea Buonocore a vincere il Main Event portandosi a casa un premio pari a €86.758,11. Anche quest’anno un bilancio positivo per Pokerstars con 39 tornei su 48 ad aver superato i premi garantiti. La tendenza è stata quella di offrire un maggior numero di tornei a buy in più accessibile.

Andrea Buonocore vince il Main Event

2.449 partecipanti, un montepremi pari a €551.025,00 e una prima moneta pari a €86.758,11. Questi i risultati del Main Event SCOOP 2014 che ha regalato la vittoria all’ottimo Andrewbull88, alias Andrea Buonocore. Terminano in questo modo le Spring Championship of Online Poker, dopo 15 giornate all’insegna del grande poker, non senza aver lasciato anche questa volta un segno indelebile. Rispetto all’edizione precedente, però, le novità non sono certamente mancate e di cambiamenti relativi al buy in e al numero di tornei ce ne sono stati davvero tanti.

SCOOP 2014: cresce il numero di tornei

Quale bilancio, allora, per le SCOOP 2014? E soprattutto quali sono stati i cambiamenti di questa nuova edizione? Dunque, partiamo dal presupposto che rispetto al 2013 Pokerstars ha offerto la possibilità di partecipare a 48 tornei a fronte di 35. L’innovazione dell’anno, però, oltre al numero di competizioni disponibili, è stata quella di offrire dei tornei di poker con buy in più accessibile che hanno consentito di partecipare non soltanto ai pro, ma anche a quegli appassionati con meno disponibilità nel portafoglio.

Un paragone con i tornei dell’edizione del 2013

Dati alla mano, allora, nel 2013 gli eventi con costo d’iscrizione inferiore a 100 erano soltanto 6 mentre nel 2014 sono stati poco più di 30. Tutto questo nonostante la somma dei premi garantiti sia stata la stessa del 2013 con 3 milioni di euro garantiti sparsi fra i diversi tornei di poker. Dal punto di vista dei premi, inoltre, il bilancio è positivo anche nelle SCOOP 2014 e i garantiti, nella maggior parte dei casi, sono stati superati quasi tutti. E laddove questo non è avvenuto il numero di iscritti è stato comunque soddisfacente, sfiorando quasi sempre la soglia del GTD.

Buy in più accessibili anche nel poker online?

Dando uno sguardo ai risultati, però, una tendenza ci è sembrata particolarmente evidente: i tornei che non hanno superato il GTD alle SCOOP 2014 sono stati 9, di cui 6 con buy maggiore/uguale a €100. Con questo vogliamo dire che nella maggior parte dei casi, i tornei di maggior successo, sono stati quelli con costo d’iscrizione basso quasi sempre con un numero di iscritti più che soddisfacente. Una tendenza che abbiamo riscontrato anche nel poker live, dove negli ultimi tempi si stanno privilegiando i tornei di poker con costi d’iscrizione abbordabili.