Poker e pesce d’Aprile: chi ha abboccato all’amo?

I pesci d’Aprile 2014 nel mondo del poker

Ieri 1°aprile 2014, anche il settore del poker è stato oggetto di molteplici “pesci d’aprile”: tante le notizie bizzarre che sono circolate sul web, e molti anche i lettori che hanno ritenuto vere alcune di esse. Ecco tutti i pesci d’aprile del poker 2014, ed anche i commenti dei Pro.

Pesce d’aprile più riuscito: “Gli squali del terzo piano”

Dopo che è iniziata la produzione del primo reality italiano sul poker, “La Casa degli Assi”, poteva pur esser vero che si continuava a puntare sul poker in tv, e quindi la finta notizia di una sit com italiana sul poker, e poi con Dario Sammartino, Luca Moschitta,Giada Fang ed altri pro, ha fatto il giro del web. Il pesce d’aprile parlava di una sit com girata a Napoli, in un appartamento al 3° piano nel centro della città. Ecco i pro “interessati” dalla notizia in quanto “protagonisti”, come hanno commentato su Facebook il pesce d’aprile:

Luca Moschitta che proprio il 1° aprile aveva aderito al pesce scrivendo sulla sua bacheca “Sono onorato di annunciare che farò parte della prima sit-com italiana sul Poker in qualità di attore protagonista”, ha poi scritto “Ciao ragazzi! Il programma andrà in onda su Pesce d'Aprile channel!”, confermando così lo scherzo.

Flavio Ferrari Zumbini, anche lui inserito tra i protagonisti, e con il ruolo di un avvocato romano, ha commentato così la notizia: “L'attore comico lo ho già fatto, per cui qui metterò a frutto l'esperienza maturata!”

Memtre Dario Sammartino e Giada Fang non hanno commentato, Giovanni Rizzo ha chiesto sul noto social network: “Come mi vedete in questa nuova avventura ? Gli Squali del Terzo Piano coming soon !”

Pesce d’Aprile che tutti vorrebbero reale: Olimpiadi del poker

Era un pesce d’aprile, ma in molti hanno sperato che non lo fosse: parliamo della notizia falsa sull’inserimento del poker sportivo nelle prossime Olimpiadi, quelle in Brasile, a Rio de Janeiro dal 5 al 21 agosto 2016. L’invenzione riguardava la richiesta dello stesso Brasile di inserire il poker live, visto l’enorme successo del gioco in tutto il mondo. Tra i commenti ce ne era uno decisamente rappresentativo per tutti gli appassionati di questo gioco, e riportava testuali parole: “se non fosse il primo Aprile esulterei.............LOL.....”

Pesce d’Aprile-GPI: App d’incontri, l’idea potrebbe realizzarsi?

L’idea è senza dubbio carina e sulla scia di qualcosa che già esiste: il pesce d’aprile fatto dal Global Poker Index riguardava un’app nuova, ovviamente per smartphone e tablet, per incontrare solo giocatori di poker single! Il nome inventato era "GPI Matchmaker", e la motivazione di tale creazione era un stima del 95% di giocatori di poker single, e tante donne intenzionate a conoscerli, che ora potevano farlo attraverso questa app. La app in questione non esiste e non ne esistono neanche altre simili, però circa un anno fa è stato creato un sito d’incontri dal nome “Poker Romance”, riservato proprio agli appassionati di poker. Il luogo d’incontri per pokeristi ha già molti iscritti, sia uomini che donne, a questo punto l’idea di creare un’app potrebbe anche essere presa in considerazione seriamente!

Pesce d’Aprile più simpatico: Luca Pagano come Chef Cracco

Anche PokerStars.it ha lanciato ieri il suo pesce d’aprile! Visto l’attuale enorme successo dei programmi culinari in Italia, si è pensato bene di mettere il cappello da chef a Luca Pagano, e di diffondere la sua passione per la cucina. Ecco allora per lui un nuovo ruolo di Chef, da portare avanti in un reality con tanto di concorrenti che si sfidavano ai fornelli: proprio come Master Chef ed i suoi giudici, compreso il noto Carlo cracco. Simpatica ed originale questa bizzarra idea, a cui veniva abbinata anche la partecipazione di Alberto “Grandealba” Russo, che per l’occasione passava da coach pokeristico ad aiuto-cuoco. Di certo pochi hanno creduto in questa notizia, ma ormai sappiamo che le doti di Luca Pagano sono molte: giocatore di poker, organizzatore di eventi, manager di successo. E se nascondesse davvero anche quella di bravo cuoco?