Erion Islamay e Pokerstars: cosa è successo?

Erion Islamay e Pokerstars: cosa è successo

Erion Islamay non sarà il coach della Casa degli Assi. La sua avventura con Pokerstars termina prima di cominciare. Al suo posto ci sarà Alberto Russo, marito della country manager di Stars, barbara Beltrami. Difficile comprendere appieno la vicenda, ma potrebbe sembrare una decisione che derivi dai piani alti della poker room.

Non è certamente la prima volta in cui vediamo un professionista estromesso da una poker room, ma quanto accaduto pochi giorni fa ha dell’incredibile. Erion Islamay, infatti, era stato selezionato da Pokerstars, dopo aver superato i casting, per essere uno dei coach del reality show che andrà in onda su Italia 2 dal titolo la Casa degli Assi, ma questa avventura è durata molto poco. E infatti il futuro coach del programma è stato estromesso prima di cominciare la sua avventura.

Le parole di Erion Islamay su Pokerstars

Questo un estratto di quanto scritto da Erion Islamay sulla sua pagina facebook riferendosi a Pokerstars. Siamo al 28febbraio nel corso del Day 1B dell'IPT Saint Vincent: “[…]"Dietro mia sollecitazione via mail, alle ore 18 vengo contattato telefonicamente da una persona di PS con cui non avevo mai parlato prima, e non da Elena Galli o Barbara Beltrami, con le quali avevo trattato e gestito sino ad allora ogni aspetto del mio rapporto con PS. Mi riferisce testualmente: Il Team Centrale ha bloccato l'operazione" . Non entrerò nel TeamPRO e non sarò il Coach della Casa degli Assi. E aggiunge: "E' già stato trovato un sostituto come Coach in Alberto Russo", marito di Barbara Beltrami - country manager di PokerStars.it, il quale non ha partecipato al casting di Milano come aspirante ma, bensì, come membro della Commissione di selezionatori. Motivazione che mi viene fornita: "per il Team Centrale, la mia immagine è ancora troppo legata ad una room concorrente".

Mi viene detto – prosegue Erion Islamay - che sono terribilmente dispiaciuti e che se voglio, posso iniziare una serie di attività con Pokerstars, in modo da legare maggiormente la mia immagine alla loro; se la collaborazione sarà proficua, l’anno prossimo avremo avuto una base per impostare un discorso differente; in tale collaborazione, avrei dovuto giocare gli IPT rimanenti pagati da loro (escluse spese di viaggio e alloggio), giocare sul loro sito e commentare qualche volta i tavoli finali dei loro eventi, il tutto per un valore di molto inferiore a quanto previsto dal contratto, e con la netta sensazione, da parte mia, che stessero cercando un modo per levarsi una grana, piuttosto che investire sulla mia persona.

Alberto Russo: ci sarà lui alla Casa degli Assi

Questa una parte del racconto che Erion Islamay ha postato sulla sua pagina facebook e che non riportiamo per intero perché sarebbe troppo lungo. In ogni caso le parole scritte e rivolte a Pokerstars sono state molto eloquenti e attraverso di essere ben si comprende il disappunto e l’amarezza del poker pro. Per completare il puzzle, però, manca ancora un elemento, perché a sostituire Erion nel ruolo di coach presso la Casa degli Assi è stato Alberto Russo, marito della country manager di Stars Barbara Beltrami che a seguito del post di Islamay non ha mancato di dire la sua.

Cosa è successo nei piani alti di Stars?

Su questa vicenda, dunque, se ne sono dette di tutti i colori e non v’è dubbio che Erion Islamay sia rimasto colpito da quanto accaduto. Da questo punto di vista, però, senza sapere cosa sia successo nei piani alti di Pokerstars, il capro espiatorio, almeno secondo noi, non va ricercato nella figura di Alberto Russo. Quest’ultimo, infatti, personaggio estremamente professionale e preparato, ha avuto un ruolo non da poco come commentatore e divulgatore del poker in Italia.

Conclusioni: cosa è andato storto?

Insomma, la vicenda è piuttosto spiacevole e ci risulta molto difficile comprendere cosa è andato storto tra Pokerstars ed Erion Islamay. Probabilmente, infatti, decisioni del genere, come hanno spiegato alcuni pro, rientrano in decisioni aziendali di più ampio respiro che esulano dalle singole persone. In mancanza di altri dettagli, però, essenziali per delineare il quadro, lasciamo a voi ogni tipo di commento.