WPT Caribbean: Giacomo Fundarò finalista

Giacomo fundaro al final table wpt caribbean

Ennesimo grande successo di Giacomo Fundarò al day 4 del WPT Caribbean: il giocatore siciliano si qualifica al final table del torneo, al quinto posto su 6 finalisti con uno stack che corrisponde a circa 38 BB.

Il day 4 del WPT Caribbean inizia con 11 giocatori con la stessa ambizione: qualificarsi al final table del torneo in programma oggi a partire dalle ore 15:00 italiane.

La giornata di gioco è stata estremamente veloce e ci sono voluti solo 2 livelli per eliminare i 5 giocatori necessari per formare il final table. Il day 4 inizia con Giacomo Fundarò al quinto posto mentre il chip leader è Severin Schleser. La giornata del siciliano è piuttostro tranquilla e si vede coinvolto in poche mani. Anche se la maggior parte sono mani a suo favore, i pot relativamente bassi non gli permetteranno di arrivare a fine giornata con uno stack che da sicurezza. Infatto termina penultimo con adisposizione 38 BB mentre il primo, Tony Dunst ha a disposizione 118 BB.

Ripetere il successo ottenuto nel WPT Mazagan 2012 sembra per Giacomo Fundarò piuttosto difficile, ma al poker non è finita finch[ non è finita...

Le eliminazioni al 20º livello

Il day 4 del WPT Caribbean parte al 20º livello con i blind a quota 5.000/10.000 e ante 1.000. ci vorranno circa 40 minuti per vedere la prima eliminazione. Thomas Laviano esce all’11º posto per opera di Tony Dunst. L’A♠3♥ di Laviano non può far niente contro 9♥9♠ di Dunst con un board che vede A♥9♦7♥ al flop, anche se il turn è K♦ e il river K♣. Decisamente una Bad Beat che gli fa postare a casa 10.500$.

La prossima a uscire è Ebony Kenney. Il decimo posto le vale anche a lei 10.500$. La giocatrice che si era il cui stack era risotto alla miseria di 6.000 chip per colpa di una bad beat (ma è la giornata delle bad beat?), viene eliminata da Marvin Rettenmaier nella seguente mano:
Marvin: A♣K♠
Ebony: K♥5♥
Board: K♦6♣2♣10♣7♦

Sempre al 20º livello viene eliminato anche James Joyner (14.300$) sempre ad opera di Rettenmaier. Il 3♥3♠ non può far niente contro la coppia di re K♥K♣ che Marvin forma con una delle sue hole cards e una scesa al flop.

Durante questo livello, alla quinta mano Giacomo Fundarà vince il piatto, cosa che si ripete anche all’8ª all’11ª e alla 15ª mano. Meno successo alla 16ª mano dove Fundarò folda contro Purak.

Si passa al 21º livello

Gli ultimi 2 giocatori vengono eliminati durante il 21º livello, secondo e ultimo livello giocato durante la giornata di gioco. All’8º posto per 19.200$ esce Bobby Oboodi, eliminato da Robert Bakker. Senza dubbio l’ennesima bad beat della giornata. Infatti Oboody si trova in mano Q♥Q♠ e va all in. Il problema è che si trova davanti Bakker che con in mano A♦J♥ si vede regalare dal board altri due J♣J♠.

L’eliminazione che conclude la giornata è quella di Jean-Nicolas Fortin che con il suo 7º posto vince 23.800$. Il killer questa volta è di nuovo Dunst a cui il board permette di creare una coppia di 10 mentre Fortin non riesce a creare nessuna mano di maggior valore.

I sei finalisti del WPT Caribbean e i premi

La giornata lampo del day 4 del WPT Caribbean si conclude a velocità record con i 6 finalistri del final table TV. Ecco il chip count dei giocatori:

  1. Tony Dunst 1.418.000 (118 bb)
  2. Severin Shleser 1.416.000 (118 bb)
  3. Robbie Backer 1.069.000 (89 bb)
  4. Marvin Rettenmaier 1.046.000 (87 bb)
  5. Giacomo Fundarò 458.000 (38 bb)
  6. Zoltan Purak 324.000 (27 bb)

I premi per i 6 rimasti:

  1. 145.000$
  2. 100.000$
  3. 63.500$
  4. 46.800$
  5. 35.900$
  6. 28.700$