Molly Bloom e gli High Stakes della mafia russa

Molly Bloom e gli High Stakes della mafia russa

Tempo di processi per tutti i personaggi coinvolti nel giro di poker High Stakes illegale di New York che faceva capo alla mafia russa. Due capi d’accusa anche per l’affascinante Molly Blom tra cui l’organizzazione delle partite di poker milionarie che ha visto partecipare molti divi di Hollywood.

Un bubbone scoppiato alla fine dell’aprile 2013 che ha coinvolto anche alcuni noti personaggi della politica. Su tutti il noto finanziere Marc Larsy che ha dovuto rinunciare ad alcune cariche politiche. E ora, a qualche mese di distanza dall’inchiesta che ha scoperto il giro di poker High Stakes illegali di New York, controllato dalla mafia russa, i nodi sono venuti al pettine. E sono molti i personaggi che dovranno raccontare la loro versione dei fatti. Su tutti la bella hostess del mondo del poker Molly Bloom che si è dovuta presentare alla corte di New York insieme ad altri 32 imputati.

Due capi d’accusa per Molly Bloom

Ed è così che la bella hostess del mondo degli High Stakes, che per due anni è riuscita a regnare sovrana nel mondo del poker underground (queste le sue parole), dovrà rispondere a due capi d’accusa. Il primo riguarda il coinvolgimento in questo giro di scommesse illegali che fa capo alla mafia russa. Il secondo, invece, forse il più noto, riguarda l’organizzazione di quelle serate a cui hanno partecipato molti VIP di Hollywood che facevano a gara per metterci un piede: tra questi Tobey Maguire, Leonardo Di Caprio e Matt Damon.

Il coinvolgimento di Alimzhan Tokhtakhounov

Coinvolto in questo giro High Stakes da 60 milioni di dollari anche il boss latitante della mafia russa Alimzhan Tokhtakhounov. Gli incassi ottenuti da quest’ultimo, che secondo la ricostruzione si aggirano intorno ai 10 milioni di dollari, sarebbero serviti per riciclare il denaro sporco grazie anche al coinvolgimento di alcune banche cipriote. Una vicenda torbida, dunque, con tanti pesci grossi attaccati all’amo, in cui la bella Molly Bloom ha recitato il ruolo di femme fatale per circa sette anni. E non parliamo di una pellicola di successo ma di quello che è successo nella realtà!