WSOPE 2013: Giacomo Fundarò ITM, out Sammartino

WSOPE 2013: Giacomo Fundarò ITM, out Sammartino

Grande amarezza per gli azzurri alle WSOPE 2013. Giacomo Fundarò termina la sua corsa trentesimo, mentre Dario Sammartino esce 42esimo poco prima dello scoppio della bolla. ITM Daniel Negreanu, guida il chip count dei restanti 24 player left Adrian Mateos Diaz.

Quella che si è conclusa ieri non è stata certamente una delle giornate più felici per il poker italiano. E infatti le speranze di vedere un top player italiano al final table del Main Event WSOPE 2013 si sono infrante ben prima del termine del Day 3. Dunque, la cittadina di Cannes, dove si sta ancora svolgendo una delle più importanti kermesse di poker del vecchio continente non ha portato fortuna ai nostri colori e il rammarico è più che evidente.

WSOPE 2013: ITM Giacomo Fundarò

A consolare gli animi, forse, il trentesimo posto di Giacomo Fundarò, che è riuscito ad andare avanti fino a portarsi a casa un premio pari a 21.750 euro. Nella mano decisiva un open push con una coppia di 5x 5x che si scontra contro la coppia di 8x 8x di Jeremy Ausmus. Un board senza nessun regalo e il fortissimo pro azzurro è fuori dai giochi. Un’eliminazione che probabilmente brucia ai più, anche se è stata quella di Dario Sammartino a lasciare un bel po’ di amaro in bocca.

Dario Sammartino out 42esimo

E infatti il top player partenopeo, dopo una serie di monster pot persi, abbandona il Main Event WSOPE 2013 poco prima della bolla. Per lui una 42esima posizione ad un passo dalla zona premio ed un’amarezza contagiosa per aver sfiorato un traguardo importantissimo. Il colpo decisivo arriva con un push avvenuto dopo un board che recitava Q♥ 7♠ J♣ 6♥: Sammartino mostra K♥ Q♦ a cuori, mentre l’avversario una coppia di J♥ J♠. Al river un 3♦ e fine dei giochi per il player azzurro. Dario-sammartino-su-facebook-alle-wsope-2013.JPG

Adrian Mateos Diaz guida il chip count

Un Day 3 che, tuttavia, si è rivelato fatale anche per Daniel Negreanu, vincitore quest’anno del Main Event WSOP APAC, che in ogni caso riesce a mettere una bandierina anche alle WSOPE 2013 piazzandosi 25esimo. Guida i 24 player left, invece, l’ottimo Adrian Mateos Diaz che si presenterà con uno stack di 1,066,000 chips. Subito dietro Daniel Steinberg (1,009,000), mentre sono ancora in gara in ottima posizione Dominik Nitsche e Ludovic Lacay.