Bandierina per Max Pescatori alle WSOPE 2013

All’Evento 4 WSOPE 2013, Max Pescatori 21° per 2.997€

Arriva una bandierina azzurra messa a segno nelle WSOP Europe in corso nella bella capitale francese. Il nostro “pirata italiano” ha conquistato il 21° posto all’Evento 4 e si è portato a casa quasi 3.000€.

Max Pescatori sfiora la bolla al Pot Lomit Omaha WSOPE

Questa volta Pescatori era davvero preoccupato di ritrovarsi nella situazione in cui, neanche un mese fa, si era ritrovato al PPT Nova Gorica 2013. Nella terza tappa del People’s Poker Tour vinta da Luca Moschitta, Pescatori fu lo sfortunato bubbleman, e ieri al Day 2 dell’Evento 4 WSPOE, il nostro connazionale faceva parte di un field di 29 superstiti, di cui solo 21 sarebbero andati a premio. Max era talmente preoccupato di incappare nella stessa sorte del PPT, che sulla sua bacheca facebook aveva postato la frase “Se faccio un’altra bolla mi metto questa” accompagnata da un’immagine relativa ad una tshirt con la scritta “Big Bubble”. Per fortuna però il pro di PokerClub non sarà costretto ad indossarla, perché sfiorando la bolla dell’evento di Pot Lomit Omaha WSOPE 2013, è stato il primo player out in zona premio.

21° posto da 2.997€ per il “Pirata Italiano”

Pescatori porta a casa un premio di poco meno di 3.000€, ed un’altra bandierina messa a segno tra i suoi piazzamenti ITM. Nonostante partisse decisamente shortstack è riuscito lo stesso a rimanere in gioco ed a superare lo scoppio della bolla giocando un ottimo Day 2. A decretare la sua eliminazione è stato però lo statunitense Ryan Chapman, che è finito più tardi out in nona posizione per 6.335€ di premio. Si è proceduto così fino alla formazione del Final Table che verrà giocato oggi, e che vede solo 6 giocatori in gara.

Jason Mercier tra i finalisti dell’Evento 4

I sei finalisti del Pot Lomit Omaha WSOP Europe si contenderanno una prima moneta da ben 70.324€, e tra loro c’è Jason Mercier. Non parte nelle prime posizioni del chipcount, ma il “pluribraccialettato” Mercier è un esperto dell’Omaha. I due braccialetti vinti alle WSOP, furono infatti quello del $1.500 Pot-Limit Omaha alle WSOP 2009, e quello del $5.000 Pot Limit Omaha six handed delle WSOP 2011. Lo statunitense cercherà senza dubbio di portarsi a casa il 3° braccialetto, dando filo da torcere anche a Juha Helppi, chipleader assoluto del Final Table. Questo il chipcount dei 6 finalisti:

Juha Helppi – 227.500 chips chips
Jeremy Ausmus – 203.000 chips
Jan Jachtmann – 149.000 chips
Martin Kozlov – 127.500 chips
Jason Mercier – 81.500 chips
Michael Schwartz – 39.500 chips