WSOP 2013 Event #54: Rocco Palumbo 30esimo

WSOP 2013 Event 54 Rocco Palumbo 30esimo

Tanta sfortuna per Rocco Palumbo che nell’Event #54 WSOP 2013 non va oltre il 30esimo posto. A decretarne l’uscita un colpo discutibile che scoppia la sua coppia di K K. Max Pescatori, invece, è al Day 3 del Poker Players Championship. Un grande Walter Treccarichi che supera il Day 1 dell’Event #56.

A volte per arrivare fino in fondo non è sufficiente avere un’abilità fuori dal comune. Bisogna portare a casa i colpi giusti al momento giusto e ci vuole anche il bacio sulla fronte della Dea Bendata. Ne sa qualcosa il nostro Rocco Palumbo che dopo aver superato il Day 1 dell’Event #54 WSOP 2013 in grande spolvero è stato costretto a fermare la sua corsa al braccialetto, necessaria per eguagliare il traguardo ottenuto lo scorso anno nell’Event #44.

WSOP 2013 Event #54: l’uscita di Rocco Palumbo

A decretare l’uscita di Rocco Palumbo una mano incredibile che vede il classico fish di turno openlimpare da Middle Position con A 7, che a sua volta viene isolato dall’azzurro con in mano una bellissima coppia di K K da Big Blind. I due finiscono ai resti ma un maledetto A al river manda a casa il genovese che in questo modo chiude trentesimo con un premio di poco superiore ai 10.000 dollari. Molto meno di quello che ci aspettavamo rispetto a come si era messo il torneo.

I risultati azzurri all’Event #54 WSOP 2013

Oltre alla buona (seppur sfortunata) prestazione di Rocco Palumbo, però, un occhio di riguardo anche agli altri piazzamenti in the money degli italiani. E infatti il romano Danilo Cicero termina 151esimo con 2.542 dollari di premio. Massimo Alessandrini, invece, finisce 164esimo con all’attivo 2.542 dollari. Poco prima finisce la sua corsa anche il siciliano Alfonso Amendola eliminato in 173esima posizione che vince poco più di 2.200 dollari di vincita.

Poker Players Championship: Max Pescatori al Day 3

Ma se da un lato i dispiaceri vanno tutti verso il mancato traguardo di Rocco Palumbo, negli altri tornei ci sono ancora molti italiani che possono dire la loro. E infatti c’è un grandissimo Max Pescatori che è ancora in gara con 166.900 chips all’Event #55 Poker Players Championship, vinto l’anno scorso da Michal Mizrachi. A guidare il chip count, invece, dei 78 player left David Benyamine con 729.000 chips seguito a ruota da un da Jonathan Duhamel.

Walter Treccarichi sale in cattedra

Buone notizie anche dall’Event #56 dove c’è un ottimo Walter Treccarichi che sembra quanto mai deciso a lasciare il segno in queste WSOP 2013. L’azzurro, infatti, termina il Day 1 in settima posizione con 142.400 chips, quando di giocatori in gara ne rimangono 242. Insieme a lui, a proseguire in questa avventura, c’è anche Alessandro Longobardi in 58esima posizione con 72.400 chips, seguito da Massimiliano Cantrigliani (70.600) e Francesco Pancera (40.500).