Main Event WSOP 2013: Walter Treccarichi vola

Main Event WSOP 2013 Walter Treccarichi vola

Una giornata da incorniciare per Walter Treccarichi che vola al Day 4 con 631.000 chiops. E’ lui il primo tra gli azzurri seguito dall’ottimo Sergio Castelluccio. 666 i giocatori che rimangono in corsa al Main Event WSOP 2013 e di questi 648 andranno a premio. La bolla si avvicina.

666 i giocatori che passano al Day 4 del Main Event WSOP 2013 e di questi soltanto 648 andranno a premio. Dunque, siamo quasi alla bolla e il torneo è entrato decisamente nel vivo con molti italiani che ancora possono dire la loro. A guidare il nostro chip count, una delle rivelazioni di queste World Series of Poker. Parliamo di Walter Treccarichi, che ha superato la giornata con un monster stack pari a 631.000 chips. Davvero una prova da incorniciare quella dell’azzurro che al termine del Day 3 riesce ad aumentare considerevolmente il suo numero di chips.

Salgono in cattedra Walter Treccarichi e Sergio Castelluccio

Una giornata decisamente positiva anche per l’ottimo Sergio Castelluccio che, anche se non è riuscito a ripetere il piazzamento della giornata precedente, supera il Day 3 del Main Event WSOP 2013 in centesima posizione con 476.000 chips (quando l’avarage è di 290.000). Anche lui, dopo essere sceso nel corso della giornata riesce a risalire proprio sul finale e mettendo a segno un colpaccio che gli vale il secondo posto fra i giocatori azzurri dopo Walter Treccarichi.

Gli altri italiani rimasti in gara

In ottima posizione anche Carlo Savinelli che con le sue 348.500 chips è fra i primi 200 del torneo e terzo in assoluto fra gli italiani. E ancora passano al Day 4 Alessandro Fasolis (321.500), Andrea Carini (251.000), Luca Moschitta (197.000), Riccardo Lacchinelli (157.000), Andrea Dato (140,500) e in ultimo Maurizio Caressa che con le sue 66.000 è lo short stack degli italiani che ancora rimangono aggrappati al Main Event WSOP 2013. Peccato, invece, per Max Pescatori che abbandona la barca ad un centinaio di posizioni dalla zona premio.

Maxx Coleman è il chip leader

Stessa sorte condivisa da Phil Ivey, Phil Hellmuth e Daniel Negreanu, mentre tengono duro Doyle Brunson, che se ne va al Day 4 in 36esima posizione con uno stack di 626.000 (poche migliaia di chips in meno rispetto a Walter Treccarichi), e Greg Merson vincitore del Main Event delle Word Series of Poker del 2012. Per lui uno stack di 390.000 chips. Guida la classifica, invece, Maxx Coleman con oltre un milione di chips. E per il momento è tutto dalle WSOP 2013 che a partire dal Day 4 manderanno tutti i player a premio.