WPT Barcellona 2013: Francesco de Luca 14°

WPT Barcellona 2013: Francesco de Luca 14

Ancora poche ore e comincerà un capitolo fondamentale del WPT Barcellona 2013. Per un soffio, però, non avremo nessun player azzurro in questo Day 4 che si preannuncia ricco di emozioni. Francesco de Luca, infatti, termina il torneo in quattordicesima posizione, mentre Carmelo Placenti non va oltre il ventiquattresimo posto.

Sta per cominciare il Day 4 del WPT Barcellona 2013 e soltanto per un soffio non potremo vedere un player azzurro in questa giornata a dir poco decisiva per l’andamento del torneo. Francesco de Luca, infatti, migliore fra i giocatori azzurri ha terminato questa tappa del circuito del World Poker Tour in 14° posizione, mancando un posto nel Day 4 davvero per un soffio. Motivo: un’eliminazione avvenuta poco prima di un’ora dal termine delle ostilità in cui è mancato quel pizzico di fortuna in più che serve per vincere.

ITM per Carmelo Placenti 24°

Per il nostro Francesco de Luca, dunque, un bel piazzamento In the Money con un premio che vale 11.000 euro. E anche se giunti fino a quel punto l’eliminazione può bruciare un po’, il fatto di essere arrivati fino in fondo ad un torneo dal field tutt’altro che facile come il WPT Barcellona 2013, può rappresentare una grande soddisfazione. Buona anche la prova di Carmelo Placenti che, avendo terminato il torneo in ventiquattresima posizione, si è portato a casa ben 9.692 euro.

L’eliminazione di Francesco de Luca

Tornando ai doveri della cronaca, il nostro Francesco de Luca si è dovuto arrendere contro Alvaro Ballesteros. L’azzurro manda la vasca con A 8 ma trova il call dello spagnolo con J Q: il board non fa sconti all’italiano e con un J al flop costringe de Luca a comprare anticipatamente il biglietto di ritorno in Italia. Lo spagnolo, invece, grazie a questo colpo vinto comincerà il Day 4 del WPT Barcellona 2013 leggermente sopra avarage. E allora, visto che sta per cominciare un capitolo fondamentale per il torneo eccovi il chip count.

WPT Barcellona 2013: il chip count

In prima posizione troviamo Sergio Fernandez (1,268,000), seguito in ordine di classifica da Chanracy Khun (838,000), David Konstandoff (791,000), Antonio Alfaia (780,000), Benjamin Pollak (752,000), Alvaro Ballesteros (697,000), Mario Sanchez (671,000), Tahiri Hassani (560,000), Paul Testud (520,000), Anaras Alekberovas (195,000), Nikola Ivancic (180,000), Bruno Garcia Cortelo (171,000), Erich Kollmann (151,000). E a fra poco con le ultime emozioni prima che si formi il final table.