Berlin Cup Day 1A: ottimo Alfonso Amendola

Berlin Cup day 1A: ottimo Alfonso Amendola

Grande successo per il Day 1A della Berlin Cup 2013 con 274 giocatori iscritti. Di questi 86 passano al Day 2. Migliore fra gli azzurri è Alfonso Amendola che si qualifica venticinquesimo con 75.000 chips. Insieme a lui Fabrizio Cuocci e Giuseppe Abbonizio decisamente più corti.

Mancano pochi giorni all’inizio della Main Event EPT Berlino 2013, e nonostante la grande attesa sia tutta rivolta verso quello che viene considerato tutti come l’evento principale, il Day 1A della Berlin Cup 2013,l che si sta giocando presso il Grand Hyatt, ha già emesso i suo primi verdetti. E infatti dei 274 iscritti a questa prima giornata ne sono sopravvissuti soltanto 86. Numeri più che soddisfacenti per un torneo da 1100 euro di buy in che mette in palio un bel premio garantito da 500.000 euro.

Alfonso Amendola primo fra gli azzurri

E le buone notizie arrivano anche per i nostri colori con tre azzurri su tre al Day 2. Migliore di loro, Alfonso Amendola che rivedremo seduto ai tavoli della Berlin Cup con 75.000 chips. Un ottimo venticinquesimo posto per lui, primo tra gli italiani ancora presenti in questa affascinante competizione. Insieme a lui, sebbene con uno stack decisamente più esiguo, ci saranno anche Fabrizio Cuocci (36.100) e Giuseppe Abbonizio con all’attivo soltanto 23.500 chips.

Per Tillman Raschk e Jan Heitmann un buon massaggio

massaggio-al-day1a-di-ept-berlin-cup (2).jpg

Dunque, un torneo, che si sta rivelando davvero duro con 10 livelli di gioco da 60 minuti ciascuno. E non è strano vedere dei giocatori che cercano di stemperare un po’ la tensione con un buon massaggio. Non che sia una notizia nuova, visto che abbiamo visto molti campioni usufruire di questo servizio (tra cui anche Phil Ivey), ma l’espressione dei due pro che vedete qui sopra (Tillman Raschk e Jan Heitmann) la dice davvero lunga su quanto può essere utile un servizio del genere, specie quando si passano delle ore intere davanti ad un tavolo verde, molto spesso senza vedere una carta.

Il francese Frederic Vacher guida il chip count

Ma dopo questa breve digressione torniamo per un momento a noi e soprattutto alla cronaca di questo Day 1A Berlin Cup 2013. Per quanto riguarda il chip count, infatti, al termine di questa prima giornata di ostilità domina il chip count Frederic Vacher con 239.200 chips. Seguono Paul Nunes (175.300), Wilhelm Sascha (134.100), Tillmann Raschke (128.300), Karim Zerrougui (127.200), Ahmad Sameein (124.400), Yusuf Azaroglu (123.200), Jerome Dumayet (120.800), Connor Drinan (117.000), Mark Schmelcher (110.900). E appuntamento a tra poco con il Day 1B di questa splendida Berlin Cup 2013.