WPT Grand Prix Venezia Day 1B: guida Cimaglia

WPT Grand Prix Venezia Day 1B: guida Cimaglia

172 gli iscritti al WPT Venezia Grand Prix che hanno pagato il buy in da 3300 euro. Di questi soltanto 59 passano al Day 2. Una partecipazione storica quella di Phil Hellmuth al suo primo torneo italiano che entra in maniera plateale con tanto di maschera veneziana. Prima dell’inizio delle ostilità Behm William è il chip leader.

Anche se non sarà uno torneoi che verrà ricordato per i grandi numeri, al WPT Grand Prix Venezia di cose ne sono successe davvero tante. E nonostante la grande vittoria di Gabriele Lepore al WPT National Venezia, che in quattro mesi ha centrato la terza vittoria in un torneo, l’attenzione è stata quanto mai viva anche nel Day 1B che si è giocato ieri al casino Ca’ Vendramin. 172 i partecipanti, di cui 108 iscritti nella seconda giornata di torneo. Di questi soltanto 59 si siederanno ai tavoli del Day 2.

Phil Hellmuth: un’entrata in grande stile

Insomma, pochi ma buoni i player che hanno pagato il buy in da 3300 euro per partecipare al WPT Venezia Grand Prix. E fra questi c’era anche il buon Poker Brat, alias Phil Hellmuth che, vista la sua prima volta in laguna e in Italia, non ha mancato di regalarci un po’ di spettacolo con un’entrata fantasmagorica in grande stile. L’arrivo, infatti, è avvenuto intorno alle 10 di sera (quinto livello di gioco) e lo statunitense, non nuovo a queste entrate plateali, si è presentato con tanto di maschera veneziana.

Fernando Cimaglia: chip leader nel Day 1B

Ma lasciamo per un momento i dettagli ed entriamo nel vivo del torneo. Nonostante Phil Hellmuth sia uno dei giocatori più forti e più temuti al mondo il suo torneo non è durato tantissimo ed è stato eliminato da Fernando Cimaglia, l’attuale chip leader, in una mano che sicuramente non passerà agli annali della storia del poker. L’azzurro comincerà il Day 2 in seconda posizione e con uno stack di 175.000 dietro allo strepitoso Behm William (188.000 chips) in testa al Day 1A.

Day 1B: il resto del chip count

Per quanto riguarda il resto della top ten del Day B WPT Grand Prix Venezia in seconda posizione abbiamo Massimo Mosele (132.500), seguito da Simone Ferretti (122.600), Ludovic Lacay (118.000), Francesco Nguyen, che dopo il final tabel al PPT Kranjska Gora conferma il suo momento di forma (113.800), Francesco Delfonco (100.000), Ivan Gabrieli (97.900), Roberto Begni (96.200), Giacomo Fundarò (93.700), Jurgen Paulisch (93.000).

I risultati del Day 1A

Questi, tuttavia, non sono gli unici giocatori degni di nota ad aver raggiunto il Day 2 del WPT Grand Prix Venezia. E infatti il field che troveremo al Day 2 è davvero di tutto rispetto. Nella prima giornata di torneo passano il turno, Marvin Rettenmaier, che termina in seconda posizione, Rocco Palumbo, Kara Scott e Daniele Mazzia in ottima posizione, mentre troviamo fra gli short Alessio Isaia, Carla Solinas e Daniel Cates, penultimo in classifica.

I risultati del Day 1B

A questi aggiungiamo anche altri giocatori che hanno passato il Day 1B, tra cui Giorgia Tabet, Gianluca Speranza, Enrico Mosca (sopra average), Max Pescatori, Martin Staszko, salvatore Bianco, Andrea Dato, Dario Alioto, Marco Bognanni, Liv Boeree, che passa al Day 2 in terzultima posizione. Insomma, un field composto davvero da grandi campioni quello che andrà a riempire i tavoli del casino Ca’ Vendramin. E ancora poche ore ed il WPT Venezia Grand Prix entrerà davvero nel vivo.