Pokerstars Casino: AGA contraria alla licenza

Pokerstars Casino: AGA contraria alla licenza

E’ guerra aperta alla poker room dalla picca rossa che da poco ha siglato l’acquisto per un casino ad Atlantic City. La AGA chiede a gran voce di ritirare a Poker Stars la licenza ottenuta in New Jersey, mentre in Nevada già si parla di bandire le rooms che hanno violato la UIGEA. Una bella gatta da pelare per il Rational Group.

Dopo il Nevada è arrivato anche il New Jersey, secondo stato ad aver approvato la legalizzazione del gioco online e del poker online. Tuttavia, se da un lato molti giocatori a stelle e strisce potranno gioire per quello che sembra l’inizio di un nuovo ciclo, dall’altro la città di Atlantic City è diventata il teatro di un contenzioso che vede scontrarsi la poker room dalla picca rossa e le potenti lobby dei casino statunitensi. La legge, infatti, prevede c he soltanto i possessori di casino terrestri possono comprare una licenza per l’online.

Pokerstars Atlantic City: AGA contraria alla licenza

Tuttavia, se da un lato ci era sembrato che Poker Stars potesse entrare nel mercato del poker online USA grazie all’accordo siglato per l'acquisto dell’Atlantic Club Casino, la situazione adesso è cambiata drasticamente. E questo perché c’è in ballo un mercato, quello statunitense, che prima del Black Friday era sicuramente il più ricco del mondo. A tal proposito, l’American Gaming Association (AGA), ovvero la più importante lobby rappresentante dei casino a stelle strisce si è mossa contro la poker room dalla picca rossa.

Pokerstars Atlantic City: le ragioni dell’AGA

Nella giornata di ieri, infatti, ha presentato alla Commissione Controllo del New Jersey un memoriale durissimo volto a screditare Stars. Un documento dal tono diffamatorio in cui non mancano i riferimenti alla violazione della normativa UIGEA, e alla scarsa integrità morale del Rtaional Group (possessore della Red Room e di Poker Stars). In altre parole le principali lobby dei casino, ovvero MGM Resorts, International Caesars Entertainment e Las Vegas Sands, mirano alla revoca della licenza in New Jersey.

Pokerstars Casino: anche in Nevada brutte notzie

Immediata la replica da parte della poker room dalla picca rossa che marcato una seconda volta il diritto a richiedere una licenza negli Stati Uniti e soprattutto nel New Jersey. E mentre in quest’ultimo stato il contenzioso è ancora aperto, in Nevada già si discute di bandire quelle rooms che in passato hanno violato la UIGEA. Insomma, una bella gatta da pelare per il Rational Group, a cui la AGA ha dichiarato guerra aperta già da tempo. Del resto parliamo di un mercato, quello del poker online, che fa gola a molti!