Day 3 WPT Baden: fuori Daniele Scatragli

Day 3 WPT Baden fuori Daniele Scatragli

Daniele Scatragli non supera il Day 3 del WPT Baden 2013. Per lui il torneo finisce in 21esima posizione ad un soffio dal Day 4. Un ottimo premio per lui di 10.760 euro, anche se le speranza di vedere un giocatore azzurro al final table termina qui. In testa al chip count Vladimir Bozinovic.

Grande spettacolo a Baden con la tappa del World Poker Tour che è entrata finalmente nel vivo. Purtroppo, però, nessun giocatore italiano è riuscito a qualificarsi alla quarta giornata di torneo. E Daniele Scatragli, che tanto bene aveva fatto in precedenza, si deve accontentare della ventunesima posizione e di un premio di 10.760 euro. L’azzurro, infatti, è stato l’ultimo eliminato al termine del Day 3 del WPT Baden 2013. E il sogno di vedere un tavolo finale con due italiani è ormai svanito.

L’eliminazione di Daniele Scatragli

L’eliminazione di Daniele Scatragli, che insieme a Paolo Compagno è stato costretto a lasciare il WPT Baden 2013, è avvenuta al 19esimo livello del Day 3 con bui 4000 / 8000 ante 1000. La mano, secondo quanto riportato, dovrebbe essere andata in questo modo: Scatragli, che ha uno stack di 88.000 apre per 25000 con T 9 e Bodo Sbrzesny manda i resti con A 8. Il board si rivela fatale per l’azzurro perché quest’ultimo trova un Ax decretando l’eliminazione di Scatragli.

Vladimir Bozinovic in testa al chip count

Dunque, il Day 3 del WPT Baden 2013 termina per noi con un po’ di amarezza. Il torneo, però, prosegue e in testa al chip count troviamo Vladimir Bozinovic con uno stack di 975.000. A partire dalla seconda posizione in poi ci sono Paul Berende (895.000) e Fedor Holz (645.000). In sesta posizione, invece, leggermente sopra avarage c’è l’onnipresente Martin Staszko, mentre Marvin Rettnmaier è fra i 20 player left con uno stack di 291.000.

Aspettando il Day 4

E allora poche ore soltanto e finalmente comincerà il quarto capitolo di questa affascinante tappa del WPT, quello che dovrebbe portare alla formazione del final table. Peccato, però, per Daniele Scatragli e Paolo Compagno che nelle precedenti giornate ci avevano fatto ben sperare soprattutto per le posizioni raggiunte al termine del Day 1B di questa tappa del circuito World Poker Tour, quando erano il secondo ed il terzo del chip count.