Pokerstars ad Atlantic City: accordo siglato

Pokerstars ad Atlantic City accordo siglato

Ormai è ufficiale: Pokerstars, la poker room dalla pica rossa, acquisterà il “The Atlantic Club Hotel Casino” di Atlantic City. La città, con i suoi 12 casino, viene considerata la Las Vegas della Costa Orientale. Il luogo ideale per inserirsi nel mercato a stelle strisce che di qui a poco potrebbe riaprire i battenti al poker online.

Un’intesa che già da tempo veniva data per scontata e che finalmente ha trovato una conferma. Pokerstars ha siglato l’accordo per l’acquisto del prestigioso “The Atlantic Club Hotel Casino” ad Atlantic City. Ad annunciare la notizia il responsabile di Pokersatars, Eric Hollreiser ed il direttore del casino, Michael Frawley, più che entusiasti del risultato raggiunto. Un altro colpo messo a segno dalla poker room dalla picca rossa dopo l’acquisto dell’Hippodrome Casino di Londra.

Pokerstars comincia a muoversi nel mercato USA

Dunque, Pokerstars, che ormai da tempo ha cominciato a muoversi nel mercato del poker live, si inserisce nel mercato a stelle e strisce con un nuovo progetto che, stando alle stime, dovrebbe garantire 2000 posti di lavoro e soprattutto la salvezza di una struttura che lo scorso anno ha chiuso con perdite pari a 15 milioni di dollari. Davvero una bella cifra che la poker room dalla picca rossa dovrà risanare adottando delle nuove strategie che al momento non conosciamo.

La Las Vegas della costa orientale

Del resto ad Atlantic City ci sono ben 12 casino e non a caso viene considerata la Las Vegas della costa orientale. Il luogo ideale per aprire i battenti al mercato statunitense che, dopo la vittoria dei democratici alle elezioni del Novembre scorso sembra prossimo, anche se per il momento non vi è alcuna certezza, ad una riapertura verso il poker online. Resta ancora da capire, visto il deficit dell’Atlantic Club Hotel Casino, quali saranno le strategie applicate per il rilancio di una struttura di grande prestigio.