PCA 2013: Scott Seiver vince il Super High Roller

Scott Seiver trionfa al Super High Roller PCA 2013

Scott Seiver è il nuovo campione del PCA 2013 Super High Roller, torneo da 100.000$ di buy-in, che ha portato nelle tasche del player statunitense oltre 2 milioni di dollari

Scott Seiver partiva 6° al Final Table: la rimonta

Allo start dell’ultimo giorno di gioco del Super High Roller di questa decima edizione PokerStars Caribbean Adventure, in pochi avrebbero scommesso sulla vittoria di Seiver, perché il giocatore partiva agli ultimi posti del chipcount (esattamente al 6°) avanti solo a Cary Katz e Vladimir Troyanovskiy. A dominare la scena era invece il chipleader David Sands, poi runner-up del vincitore.

La rimonta di Scott Seiver non è stata dunque da poco, ed il momento più significativo il nuovo campione che aveva già conquistato il $25.000 WPT World Championship 2011, è stato proprio l’heads up, dove Seiver che partiva in svantaggio, era capace di recuperare e dominare il suo ultimo avversario David Sands.

Il Final Day del PokerStars Caribbean Adventure High Roller

Ricordiamo che erano in 8 a presentarsi al Final Table del Super High Roller PCA 2013: 6 giocatori statunitensi, 1 tedesco ed 1 russo.

Partiamo col vedere le sorti del tedesco, lo specialista di high roller Philipp Gruissem, che iniziava 3° ma concludeva al quinto posto per 400.700$. Prima di lui avevano lasciato la scena anche Dan Shak che dal 5° posto iniziale scendeva fino all’ottava posizione da 228.960$, il russo Vladimir Troyanovsky 7° per 257.580$, e Greg Jensen 6° per 286.200$.

Le posizioni più vicine al podio del Super High Roller PCA 2013, sono state conquistate invece da players quali Cary Katz, uomo d'affari alla ricerca di un primo titolo importante, che iniziava 7° ma teneva dura e giocava conservativo, fino a giungere al 4° posto da 543.800$. Lo scalino più basso del podio PokerStars Caribbean Adventure High Roller 2013, è toccato poi a Nick Schulman: lo statunitense iniziava al 2° posto del chipcount dietro solo al chipleader David Sands, ma nonostante il suo gioco attivo e sempre movimentato, non riusciva a contrastare Saiver e Sands. Per Schulman 3° posto da 744.140$.

Scott Seiver verso David Sands: nessun deal, vince Seiver

La conclusione del torneo è avvenuta dopo la pausa cena e dopo che i due avevano parlato di un deal (ma senza accordarsi), con un heads-up che iniziava così: David Sands in vantaggio con 8.600.000 chips, e Scott Seiver a quota 6.150.000 chips. Gli All In sono arrivati sin da subito, e Seiver ha prima raddoppiato grazie ad una coppia di 9 che ha trovato un set al board, poi è riuscito a lasciare Sands con soli 11 bui. Qualche istante dopo, Scott Seiver ha conquistato le ultime chips del suo avversario grazie ad A 7 contro K 4. David Sands si è fermato dunque al 2° gradino del Super High Roller PCA 2013 per 1.259.320$, mentre Scott Seiver ha sollevato il trofeo che gli ha portato 2.003.480$! Ecco il payout completo dell’evento:

1. Scott Seiver, 2.003.480$
2. David Sands, 1.259.320$
3. Nick Schulman, 744.140$
4. Cary Katz, 543.800$
5. Philipp Gruissem, 400.700$
6. Greg Jensen, 286.200$
7. Vladimir Troyanovsky, 257.580$
8. Dan Shak, 228.960$

Al via intanto il Main Event PCA 2013: al Day 1 A 320 iscritti

Mentre si concludeva l’High Roller, un totale di 320 giocatori si sono sfidati per il Day 1 A del Main Event PCA 2013 che ha lasciato 151 superstiti e che oggi continua con il Day 1 B. Il field del giorno vedeva anche presenze azzurre importanti come quelle di Luca Pagano che ha passato il turno e Mustapha Kanit che invece è out. Presenti molti campioni internazionali come il Pro del Team PokerStars SportStar Boris Becker ed il Team PokerStars Pro Barry Greenstein. Il chipleader è invece il russo qualificato su PokerStars, Maxim Lobzhanidze.