WPT Praga 2012: Gianluca Mattia 29°

WPT Praga 2012: Gianluca Mattia 29

Buona la prova di Gianluca Mattia e Paolo Compagno al WPT Praga 2012 che piazzano due importanti bandierine in questa tappa del World Poker Tour. Sfortunato, invece, Gianpaolo Bini che è l’uomo bolla del torneo, uscendo purtroppo al 74esimo posto.

E’ sicuramente un mese ricco di tornei questo dicembre del 2012, che grazie al WPT Praga 2012 ci ha già regalato tanto spettacolo ed anche qualche soddisfazione. Purtroppo, però, fra i 22 player left non c’è nessun italiano. In testa al chip count c’è, invece, l’ottimo Tony Chang, seguito da Bobo Sbrzesny e Konstantin Danilov, rispettivamente in seconda e terza posizione. Un torneo che comunque si è rivelato più che soddisfacente per Gianluca Mattia e Paolo Compagno.

Giampaolo Bini: uomo bolla del WPT Praga 2012

Ma entriamo nel dettaglio e vediamo la prova degli azzurri. Purtroppo per i nostri colori l’uomo bolla del torneo è proprio un giocatore italiano. Giampaolo Bini, infatti, che cominciava il Day 3 con poche chips, viene eliminato dal torneo da Bodo Sbrzesny in uno dei più classici coin flip. La coppia di T dell’italiano, andato all in, si scontra contro l’A K dell’avversario che al board lega un asso. Sono andati meglio, invece, sia Paolo Compagno che Gianluca Mattia.

Compagno termina 47esimo

Il primo dei due termina il torneo in 47esima posizione. L’azione si svolge tutta preflop con Compagno che manda i resti con una coppia di 2 infatti liquidata dal K Q di Michael Gagliano. L’avversario, infatti, trova un board favorevole ed elimina l’azzurro. Ma il migliore fra i giocatori italiani in questo WPT Praga 2012 è senza dubbio Gianluca Mattia che alla fine dei conti termina il torneo 29esimo con un premio di poco superiore ai 9.000 euro.

Mattia migliore fra gli azzurri

Anche per lui un colpo sfortunato, visto che la coppia di 7 dell’azzurro non può nulla contro la coppia di Q di Mikhail Mazunin, con un board impietoso che non regala davvero niente neanche questa volta. Nonostante ciò un’ottima prova per i nostri colori che anche in questo WPT Praga 2012, dopo la vittoria di Giacomo Fundarò al WPT Mazagan 2012, ottengono comunque due preziose bandierine da aggiungere al proprio palmares personale.