Poker live italiano: novità, ma nulla di buono

Ecco le ultime notizie sull’arrivo del poker live in Italia

Continua l’infinita attesa del poker live legale firmato AAMS nel nostro paese. Le ultime notizie che riguardano questo settore, vedono spostata a giugno 2013 la data utile alla sua legalizzazione.

In attesa di 1.000 concessioni previste per le poker room

Nell’ultimo bilancio dello Stato, si erano già considerati i fondi in arrivo dalla vendita di 1.000 licenze AAMS per sale da poker live, ad altrettanti concessionari che avrebbero generato un ingente introito nelle casse erariali. Nonostante le cifre fossero rilevanti, lo Stato ha comunque dovuto (almeno per il momento) rinunciare a quell’entrata poiché le licenze non sono state assegnate e la situazione del poker live rimane ancora una volta ferma. Secondo la manovra finanziaria con decreto “Milleproroghe” del 2012, la vendita delle mille licenze avrebbe dovuto svolgersi entro il 31 gennaio 2013, ma questo ormai ovviamente non sarà più possibile: infatti oltre a star per scader il tempo, sembra che sarà spostato il termine.

Presentato emendamento per far slittare il termine di gara delle room

Il poker live sembra sempre più lontano e più irraggiungibile: con l’avvicinarsi del termine ultimo utile alla gara per l’assegnazione delle licenze AAMS, è stato presentato un emendamento con richiesta di spostare al 30 giugno 2013 il termine per la gara in questione.

Anche il Dir. Gen. AAMS è scettico sull’arrivo del poker live

A non credere ormai nel reale arrivo del poker live legale nel nostro paese, è anche il Direttore Generale dell’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato (AAMS). Parliamo di Luigi Magistro, che non molti giorni or sono, aveva dichiarato al noto quotidiano nazionale “Avvenire” quanto segue: “Immaginare di poter offrire da un giorno all’altro un nuovo gioco, nel quale i concorrenti non si misurano con una macchina, ma tra di loro attorno ad un tavolo non è una cosa semplice. Si tratta di una situazione complicata da gestire. Bastano un paio di interrogativi: chi controllerà le giocate? Chi sorveglierà la regolarità delle partite? Fino a quando non saranno trovate risposte precise, non ci saranno sale per il "poker live". E non credo che ciò, se mai avverrà, si potrà realizzare nel giro di pochi mesi."

Giugno 2013: la vera data di arrivo del poker live legale?

La nuova data a cui si è fatto riferimento per il conferimento delle 1.000 licenze alle poker room live AAMS, quella di giugno 2013, sarà davvero un termine che verrà rispettato dallo Stato per far arrivare il poker live o sarà ancora una volta una data solamente simbolica e pronta ad essere spostata? I quesiti rimangono molti perché ormai da anni non si vede luce in questo settore, dove sembrano essere solo i players a reclamare il diritto e la voglia di giocare in modo legale. Vi terremo aggiornati su eventuali novità.