A Las Vegas, è arrivato il “poker Multi Action”!

Novità sui tavoli verdi di Las Vegas: ecco il poker Multi Action

Dalla città del gioco e del divertimento per eccellenza, arriva un nuovo tavolo verde reale che permette ai players di giocare “su più tavoli” stando però seduti ad uno solo. A Las Vegas, l’Aria Casinò ha lanciato il poker Multi Action.

Il poker live come quello online?

Giocare su più tavoli verdi stando comodamente seduti in solo luogo, si sa bene che è possibile solo quando si parla di poker online. Si rimane comodi in poltrona o dove si vuole davanti al pc, e con qualche click si scelgono più tavoli su cui giocare. Questo fin adesso era impensabile per quanto riguarda il gioco live. Infatti abbiamo sentito più volte di giocatori che, come nel caso delle WSOP di Las Vegas, si alzano da un tavolo per andare a sedersi su di un altro dove hanno lasciato un mucchietto di chips dopo aver pagato il buy-in, però non si era mai sentito che fosse possibile giocare live su “due tavoli” stando seduti solo ad uno. Grazie alla novità assoluta del poker Multi Action lanciata dall’Aria Casinò di Las Vegas, questo adesso è possibile!

Aria casinò di Las Vegas: ora si giocano due partite insieme

La novità del poker Multi Action lanciata dal rinomato casinò di Las Vegas (che tra l’altro da maggio 2010 ospita anche la Ivey room, un esclusiva high-stakes cash-game room intitolata a Phil Ivey), per il momento è presente solo su pochi tavoli che sono in fase di test. L’idea da cui nascono questi tavoli verdi è quella di non far annoiare i giocatori tra una mano e l’altra, mantenendoli più impegnati proprio come se fossero su più tavoli.

Come funziona un tavolo di Poker Multi Action?

Sedersi ad un tavolo da poker Multi Action, inizialmente potrebbe confondere le idee e non essere troppo intuitivo, ma basta qualche istante per capire bene la situazione. Allora, se andate all’Aria casinò di Las Vegas e scegliete questa novità, vi troverete ad un tavolo verde dove ci sono due dealer posti uno di fronte all’altro. Ognuno dei due si occupa di una mano di gioco differente. I players hanno davanti a loro un’area di gioco personale, divisa da due colori differenti: le carte che si ricevono dai dealer, sono del medesimo colore dell’area di competenza della mano, ed anche le chips sono di diverso colore e messe sulle due aree che differenziano le due mani di gioco. Al centro del tavolo, viene rappresentato un diamante a due colori, e due board vengono posizionati sul proprio colore.

Confusione o azione?

La novità, che arriva in un momento di crisi dove il settore si ingegna per trovare nuove attrattive per i player, potrebbe generare un po’ di caos e confusione al tavolo verde, nonostante tutto sia stato ordinato per colori ed organizzato al meglio. Al contrario invece, potrebbe risultare anche più emozionate di un “comune” tavolo verde di Las Vegas, poiché di certo l’azione non mancherà. Per sapere quale prerogativa delle due avrà la meglio sull’altra bisognerà attendere che il poker Multi Action prenda un po’ piede e venga ben testato. Chissà se i big del poker sportivo che frequentano non poco l’Aria casinò, saranno interessati alla novità! Se ci saranno sviluppi, noi vi terremo aggiornati.