Giacomo Fundarò vince il WPT Mazagan

Il titolo WPT Mazagan va al giocatore italiano Giacomo Fundaro

Grande exploit per il poker italiano. Giacomo Fundarò vince il titolo del WPT Mazagan, la tappa marocchina del World Poker Tour. A Casablanca Fundarò ottiene il terzo titolo WPT italiano.

Giacomo Fundarò entra nella storia del poker come il terzo italiano a vincere un titolo del World Poker Tour. Con la vittoria al main event del WPT Mazagan tenutosi al Mazagan Beach and Golf Resort, segue le orme di Alessio Isaia a Venezia nel febbraio del 2011 e di Edoardo Alescio sempre a Venezia nel dicembre del 2011.

Giacomo Fundarò, vittoria dopo 31 livelli di gioco

Ci sono voluti 31 livelli di gioco e tanti colpi di scena prima di poter vedere un sorriso sulle labbra di Funarò che durante tutto il torneo non ha abbandonato un’espressione seria e meditabonda. Ma alla fine ha avuto la meglio sull’avversariuo dell’heads-up finale, il francese Frederic Brunet. La vittoria vale una prima moneta da 168.207$, circa 129.531€. Oltre a questo, come ogni vincitore di una tappa WPT, Fundarò si aggiudica anche un pacchetto di partecipazione al WPT Championship al Bellagio in maggio, il torneo conclusivo del World Poker Tour del valore di 25.000$.

Riepilogo del tavolo finale

Il tavolo finale del WPT Mazagan si apriva con in testa Davidi Kitai, il tedesco già vincitore di diversi titoli internazionali EPT e anche WPT e con al suo attivo diverse posizioni ITM alle WSOP. Il tedesco iniziava con un numero di chip tre volte più alto del secondo in classifica, il francese Clement Beauvois.

Nonostante il vantaggio, Kitai prima dell’inizio del gioco ammette che Giacomo Fundarò è l’unico giocatore al tavolo che lui, Kitai, non vuole veder raddoppiare. Un pio desiderio che non viene esaudito visto che il giovane siciliano raddoppia nei primi due livelli di gioco, rimettendosi in gara per il titolo. Un susseguente colpo sfortunato di Kitai lo porta a quota 1.650.000 chip mentre Fundarò si trova con uno stack di 1.200.000 gettoni.

Al 24º livello Fundarò diventa chip leader del tavolo mentre Kiati non riesce a vincere una sola mano di valore. Intanto iniziano le eliminazioni: Inizia Fitoussi che esce al sesto posto seguito al 25º livellod a Clement Beauvois. Nel frattempo Fundarò continua ad arricchire il suo stack, mentre Kitai esce al quarto posto. Del terzetto che rimane in gioco, Fundarò, Nock e Brunet, rimarranno alla fine in heads-up l’italiano e il francese con leliminazione dell’inglese al 3º posto.

L’heads-up finale

L’inizio del duello finale vede Fundarò a quota 2.725.000 chip e Brunet con uno stack di 1.6550.000 chip. Il giovane siciliano manterrà la posizione di chip leader fino alla mano finale che lo coronerà vincitore del WPT Mazagan.