ExpoKer Saint Vincent: vince Jackson Genovesi

ExpoKer Saint Vincent vince Jackson Genovesi

Jackson Genovesi trionfa all’ExpoKer Saint Vincent 2012 superando alcuni dei migliori professionisti italiani. Una bella prova per il player romano che si riconferma ancora una volta in stato di grazia. Secondo e terzo classificato sono rispettivamente Davide Suriano e Riccardo Lacchinelli.

Due giorni di grande poker a cui hanno partecipato alcuni dei più forti professionisti italiani. Dunque, cala il sipario sulla seconda edizione dell’ExpoKer Saint Vincent dopo due giorni di grande spettacolo con 14 player che hanno pagato il buy in da 5.500 euro, fronteggiandosi in un torneo senza esclusioni di colpi. La vittoria va a Jackson Genovesi che si conferma in grande forma dopo lo splendido secondo posto al WPT di Malta 2012.

ExpoKer Saint Vincent 2012: i giocatori a premio

Insomma, un torneo da elite che ha visto ancora una volta un ottimo Jackson Genovesi. Per il player romano un premio pari a 35.000 euro, mentre terminano in seconda e terza posizione Davide Suriano che vince 16.900 euro e Riccardo Lacchinelli che si piazza terzo con un premio di 6000 euro. Un’ottima prestazione per il pro di Snai che ottiene lo stesso piazzamento dello scorso anno. Quarto posto, invece, per Paolo Ruscalla che vince 6.000 euro.

Un field di tutto rispetto al casino di Saint Vincent

Per Jackson Genovesi, inoltre, una grande vittoria se consideriamo che oltre ai player citati hanno partecipato all’ExpoKer Saint Vincent 2012 giocatori del calibro di Max Pescatori, capitano del GD Poker Team, Flavio Ferrari Zumbini e Andrea Dato, entrambi pro del team di Glaming, Giovanni Fantini ed Enrico Mosca, che di recente ha raggiunto il final table dell’Italian Poker Open 8 che si è tenuto al casino Campione. E allora come si suol dire, “Pochi ma buoni” i giocatori che hanno partecipato al torneo.

Una competizione che tra le altre cose ha fatto riscontrare dei pareri positivi da tutti i partecipanti che hanno dimostrato di apprezzare un evento a buy in così elevato dove sicuramente dato il field è possibile giocare ai massimi livelli offrendo a questa disciplina la miglior immagine possibile.