WPT Parigi 2012: formato il final table

WPT Parigi 2012 formato il final table

Sta per cominciare l’ultimo capitolo del WPT Parigi 2012 e i giocatori rimasti in gara sono soltanto 6. Guida la classifica lo statunitense Matthew Salsberg, mentre il nostro Giacomo Fundarò termina il torneo in venticinquesima posizione. Tanti gli illustri assenti al final table.

Siamo giunti ormai all’ultimo capitolo di questo WPT Parigi Grand Prix 2012 e i giocatori rimasti in gara presso il prestigioso Aviation Club de France sono in tutto sei. Alla testa del chip count troviamo lo statunitense Matthew Salsberg con un monster stack di 1.575.000 chips. Seguono in ordine di classifica Mohsin Charania (1.435.000), Timothy Adams (1.198.000), Theo Jorgensen (1.169.000), Philipp Gruissem (776.000) e Fabian Quoss (570.000).

Giacomo Funadrò è venticinquesimo

Giacomo Fundarò, invece, termina la sua avventura al WPT Parigi 2012 (al termine del Day 3) in venticinquesima posizione, portandosi a casa un premio di 17,154 dollari. Un’ottima prestazione per l’azzurro che, tuttavia, ci aveva fatto ben sperare viste le giornate precedenti. L’eliminazione è avvenuta per mano di Mohsin che dopo l’all in di Giacomo Fundarò con coppia di 6 mostra due Kappa, vincendo la mano e determinando l’uscita dell’italiano.

Gli illustri assenti dal final table

Tanti gli illustri assenti che non parteciperanno a questo final table. Fra questi Bruno Lopes che termina il torneo in ventunesima posizione (21.705 dollari per lui), Elky Grospellier, Tony G e Jason Mercier, giocatore sponsorizzato da Pokerstars, che alla fine dei conti termina il WPT Parigi 2012 in ventisettesima posizione, portandosi a casa lo stesso premio di Giacomo Fundarò. Uomo bolla del final table è, invece, Jerom Douieb che finisce ottavo con un premio di poco maggiore agli 80.000 dollari.

Matthew Salsberg: chip leader

Dunque, manca ancora poco e prenderà vita l’ultimo capitolo di questo spettacolare WPT Parigi 2012. Chiaramente il pronostico è tutto per il chip leader, Matthew Salsberg, ma come sapete nel poker tutto può succedere e molto spesso abbiamo assistito a grandi stravolgimenti inaspettati, che hanno portato i giocatori più impensabili a vincere un torneo!