Full Tilt Poker: possibili scenari futuri

Full Tilt Poker possibili scenari futuri

Se da un lato possono esultare tutti i player che vogliono recuperare i propri soldi, dall’altro l’acquisto di Full Tilt Poker da parte di Pokerstars potrebbe portare alla nascita di novi scenari. Vediamo insieme, allora, quali potrebbero essere le diverse possibilità che si svilupperebbero con il rientro della Red Room.

Che l’affare Full Tilt Poker sia ormai cosa fatta è un dato che non fa più di tanto scalpore. Possono finalmente esultare i giocatori che un anno e mezzo fa avevano visto i loro fondi bloccati (visto che entro poco tempo potranno rimettere mano al loro denaro) e possono esultare tutti quei players che hanno da sempre desiderato giocare sui tavoli della Red Room. L’acquisto di Full Tilt Poker da parte di Pokerstars potrebbe aprire, però, degli scenari nuovi. Vediamo insieme quali.

La nascita di un monopolio del poker online?

Innanzitutto questo passaggio di proprietà potrebbe portare alla nascita di un vero e proprio monopolio. Se consideriamo, infatti, che prima del Black Friday queste due poker room detenevano più del 50% del mercato del poker online mondiale, questo potrebbe voler dire che ora che i due siti si sono riuniti sotto un’unica direzione, la concorrenza potrebbe essere svantaggiata. Dunque, quale sarà la reazione delle altre poker room?

Apertura mercato USA?

In questo momento ci risulta piuttosto difficile rispondere a questo quesito perché le variabili sono molteplici. Ciò non toglie che non possiamo considerare che al momento il poker online è illegale negli Stati Uniti, cosa che forse potrebbe provocare una riduzione del traffico. Non dimentichiamoci, però, che Pokerstars negli altri paesi, compresi quelli in cui non riaprirà Full Tilt Poker, sta andando benissimo e sta davvero abbattendo la concorrenza.

Un nuovo team pro?

Infine un altro spunto di riflessione, che va ben al di là le promozioni che hanno reso grande la Red Room, va nei confronti dei pro. Se fino a un anno e mezzo fa Full Tilt Poker poteva vantare un team d’eccezione composto da Phil Ivey, Tom Dwan, Gus Hansen e Jennifer Harman, ora che cosa succederà? Saranno ingaggiati dei nuovi professionisti per portare nuovamente in alto l’immagine della poker room, oppure sarà soltanto un riflesso di Pokerstars? Staremo a vedere.