Full Tilt: Nelson Burtnick in manette

Full Tilt Nelson Burtnick in manette

Nelson Burtnick è l'ottavo personaggio legato agli scandali del Black Friday ad essere stato catturato dalla giustizia. Dopo un lungo esilio in Irlanda si è consegnato spontaneamente alla giustizia ed è stato rilasciato sotto cauzione. Intanto proseguono le trattative per il rimborso dei giocatori con i soldi bloccati su Full Tilt Poker.

Mentre i player con i fondi bloccati su Full Tilt Poker possono tirare un sospiro di sollievo non si ferma la reazione a catena che vede implicati i vertici della poker room. E infatti dopo un lungo esilio in Irlanda anche Nelson Burtnick, direttore del reparto pagamenti, è tornato sul suolo americano consegnandosi di sua spontanea volontà alle autorità americane. Per lui un arresto immediato e rilascio su cauzione per 500.000 dollari.

Black Friday: gli arresti

Sono in tutto otto su undici gli elementi implicati nello scandalo ad essere stati fermati dalla giustizia. Di questi l’unico ad essersi dichiarato innocente è Ray Bitar, mentre gli altri 6 personaggi di spicco che sono stati indagati per gli scandali del Black Friday si sono dichiarati innocenti. Insomma, l’acquisto di Full Tilt Poker da parte di Pokerstars non ha posto fine alle indagini condotte dalla giustizia americana.

Trattative per il rimborso giocatori

E dall’altro lato, mentre piovono arresti e processi, proseguono le trattative per il rimborso dei giocatori di Italia, Spagna, Francia, Danimarca, Belgio ed Estonia, cioè quei paesi che hanno una legislazione nazionale per il poker online. A portare avanti i negoziati con Full Tilt Poker ci stanno pensando gli enti regolatori, tra cui Aams, e secondo quanto stabilito dal Dipartimento di giustizia americano entro 90 giorni Pokerstars dovrà trovare una soluzione.

A quando i rimborsi?

Dunque, tanta carne al fuoco per la nuova dirigenza di Full Tilt Poker che dovrà affrontare una questione a lungo dibattuta e che dovrà anche far fronte ad una crisi che sta colpendo il poker online. Per il momento, però, aspettiamo di vedere quali saranno le modalità di rimborso per tutti i giocatori con i fondi bloccati e soprattutto il periodo in cui la Red Room riaprirà finalmente i battenti al pubblico!