WSOP 2012 Big One for One Drop: il final table

WSOP 2012 Big One for One Drop il final table

Dopo due giornate di torneo siamo finalmente giunti al final table del torneo Big One for One Drop. In testa al chip count c’è Antonio Esfandiari con uno monster stack, ma sono tanti i player di livello, fra cui Sam Trickett e Phil Hellmuth, che parteciperanno a questo ultimo capitolo che verrà ripreso dalla diretta streaming.

Un’altra giornata di torneo e dopo il day 1 del torneo Big One for One Drop il final table è ormai formato. E come sempre saranno 8 i giocatori che prenderanno parte a questo ultimo capitolo del torneo più esclusivo di queste WSOP 2012. Un prima moneta da capogiro di poco superiore ai 18 milioni di euro sarà il premio che il vincitore porterà a casa al termine di una competizione che ha visto fronteggiarsi alcuni dei più grandi campioni del mondo del poker.

Big One for One Drop: le prime posizioni

E allora diamo un’occhiata al chip count e soprattutto ai player che si siederanno per giocarsi questo final table che verrà ripreso dalla diretta streaming. In prima posizione, con 39.925.000 chips, c’è lo statunitense Antonio Esfandiari, seguito a ruota dall’inglese Sam Trickett, anche lui con un monster stack di 37.000.000. Al terzo posto, con un risultato che desta un po’ di sorpresa, troviamo, invece, l’organizzatore del torneo Guy Lalibertè forte di 21.700.000 chips.

Big One for One Drop: il resto del chip count

Per quanto riguarda il resto del chip count abbiamo in quarta posizione lo statunitense Brian Rast con all’attivo 11.350.000, mentre in quinta c’è l’onnipresente Phil Hellmuth, leggenda vivente del poker, che anche in questo caso, dopo aver già vinto un prestigioso braccialetto delle WSOP 2012, proverà ad ottenere la tanto ambita prima moneta. Seguono in ordine di classifica tre giocatori statunitensi, ovvero David Heinorn, Richard Yong e Bobby Baldwin.

Big One for One Drop: Mike Sexton uomo bolla

L’uomo bolla di questo final table è, invece, Mike Sexton che è stato eliminato nella seguente mano. Apre Antonio Esfandiari 900.000 da small blind e Sexton chiama da big blind. Al turn escono A♠ J♠ 3♦ e c’è un check da parte di entrambi. Al turn il dealer mostra un 6♦ e Sexton decide per l’All In trovando il call di Esfandiari. Il primo mostra 6♠ 3♣ e il secondo J♦ T♦. Un ininfluente 8♣ al river determina l’uscita di Sexton e l’ascesa di Esfandiari che al final table partirà da chip leader.

Dunque, tanto spettacolo in uno dei tornei di poker più interessanti di queste World Series of poker 2012. E allora non perdete la diretta streaming di questo speciale Big One for One Drop delle World Series of Poker del 2012.