Event 60 WSOP 2012: Marco Traniello 14esimo

Event 60 WSOP 2012: Marco Traniello 14esimo

Poche ore ci distanziano dal Main Event di queste World Series of Poker 2012 e al casino del Rio si stanno per concludere gli ultimi tornei di queste WSOP 2012. All’Event 59 Andrea Tropea raggiunge il Day 3 in nona posizione, mentre Marco Traniello termina l’Event 60 14esimo.

Mancano poche ore all’inizio del Main Event ma ci sono ancora degli italiani in gara negli ultimi tornei che si stanno svolgendo alle World Series of Poker del 2012. E allora cominciamo dall’Event 59 No Limit Hold’em a buy in 1000 dollari che ha visto la partecipazione di ben 4620 player. Andrea Tropea, infatti, che ha terminato la giornata in nona posizione con 383.000 chips, è tra i 51 player left che passano al Day 3. Ma non e l’unico italiano andato ITM.

Event 59: WSOP 2012: Andrea Tropea passa al Day 3

Fra gli ottimi risultati ottenuti dai player azzurri ci sono, infatti, quello di Alfonso Amendola che termina il torneo 88esimo con un premio di 5.073 dollari, Ferdinando Lo Cascio, uscito 106esimo, che si porta a casa 3,659 dollari ed in ordine di classifica, Davide Suriano (3.119), Angelo Recchia (2.703), Stefano De Montis (2.703), Claudio Castrogiovanni (2.703), Alessandro Pizzolotto (2,079), Stefano bertoldi (1,830).

Event 60 WSOP 2012: Marco Traniello 14esimo

Altre buone notizie arrivano dai tavoli dell’Event 60 Draw Ball (No Limit) grazie al buon risultato di Marco Traniello, che dopo aver passato il Day 1 in settima posizione termina 14esimo portandosi a casa 19.272 dollari. Subito dopo l’azzurro escono Daniel Negreanu, Jason Mercier ed Erik Seidel, cioè alcuni dei giocatori più forti in circolazione. Nulla da fare, invece, per Dario Alioto che dopo il 17esimo posto all'Event 47 è fuori dalla zona premio di questo torneo.

Event 60 WSOP 2012: il chip count

Ma veniamo al chip count: al termine del Day 2 dell’Event 60 sono soltanto 10 i player che andranno a caccia del tanto ambito braccialetto. E in testa troviamo lo statunitense Ashton Griffin con uno stack di 638.000, seguito in ordine di classifica dai connazionali Nick Schulman (558.000), John Juanda (363.000), Benjamin Parker (333.000). Seguono George Danzer, Mike Wattel, Ali Eslami, Larry Wright, Bob Bright e Andy Bloch.