Event 57 WSOP 2012: Andrea Dato dodicesimo

Event 57 WSOP 2012 Andrea Dato dodicesimo

Andrea Dato termina l’Event 57 No Limit Hold’em / Six Handed in dodicesima posizione. Un ottimo risultato che tuttavia ci lascia un po’ di rammarico. In testa al chip count per il momento c’è lo statunitense Gregory Merson con 7.100.000 chips.

Dopo una prestazione superlativa nel corso del Day 2, purtroppo la corsa di Andrea Dato si interrompe poco prima di raggiungere il final table dell’Event 57 No Limit Hold’em / Six Handed. E se da un lato possiamo raccontare un altro ottimo risultato di un italiano, dopo quelli raggiunti da Rocco Palumbo vincitore di un braccialetto delle World Series of Poker 2012 e di tanti altri, dall’altro non possiamo nascondere un po’ di rammarico per vedere sfumare l’ennesimo tavolo finale mancato per un soffio da un player italiano.

Event 57 WSOP 2012: l’eliminazione di Andrea Dato

Dunque, l’ottimo torneo di Andrea Dato termina poco prima dell’ultimo capitolo della competizione. E se da un lato il player romano era riuscito a raggiungere la notevole somma di 1.348.000 chips, dall’altro ha visto piano piano dileguarsi il suo stack. Il primo brutto colpo gli viene infierito da Eddy Sabat nella seguente mano. Entrambi i player dopo un flop che mostra T♥ 8♠ 2♥ fanno check. Al turn esce un K♣ e dopo il check di Sabat Andrea Dato punta 140.000 con un call dell’avversario.

Stesso copione al river con un Q♦ e una puntata del player romano a 175.000 con conseguente chiamata. Alla fine Dato mostra 6♥ 7♥, mentre l’americano, che vince il colpo, ha in mano K♠ 7♠. Il colpo che, invece, determina l’uscita Andrea Dato, il player romano lo gioca contro Andrew Lichtenberger. Un All In da small blind con A♣ 2♦ e call dello statunitense con A♠ 9♥. Il board è tutto per il secondo con Q♥ 5♣ 4♣ K♦ 8♣ e Andrea Dato purtroppo è out dal torneo con un premio di poco superiore ai 57.000 dollari.

Event 57 WSOP 2012: il resto del chip count

Tuttavia, nonostante il rammarico per l’eliminazione di Andrea Dato, il torneo prosegue e al momento i player rimasti in gara sono tre. In testa al chip count c’è lo statunitense Gregory Merson con 7.100.000 chips, mentre in seconda e terza posizione ci sono Keith Lehr e Shannon Shor. E fra gli altri illustri partecipanti a questo No Limit Hold’em vi segnaliamo anche la 14esima posizione di Jason Mercier e la 21esima di Eugene Katchalov.