Francia, Spagna, Italia: un poker online unito?

Francia, Spagna, Italia un poker online unito

Il poker online punto eu potrebbe passare attraverso vari step. Uno di questi potrebbe essere l’intesa tra Francia, Spagna ed Italia. Secondo quanto dichiarato da Enrique Alejo tutto questo è possibile e AAMS, ARJEL e DGOJ stanno lavorando per abbattere le barriere fra le nazioni.

Per quanto la notizia possa far andare su di giri gran parte dei giocatori di poker, è un dato di fatto che il poker online è in crisi. Sarà che la maggior parte dei player si è stancata di giocare soltanto con i propri connazionali o forse che il poker ha passato quel periodo di impennata iniziale, ma una leggera flessione la stanno notando in molti. Un po’ di tempo fa si era anche parlato di punto eu, soluzione che, però, al momento non sembra ancora percorribile.

Un poker online comunitario tra Italia, Francia e Spagna

Se da un lato questo è vero, dall'altro è possibile che il cammino del poker online europeo possa fare degli step prima di riunire i player sotto un’unica bandiera. E se fino a poco tempo il discorso si un poker comunitario poteva sembrare abbandonato, a ripescare l’argomento ci ha pensato Enrique Alejo, direttore del DGOJ, che altro non è che il corrispettivo di AAMS in Spagna, dove sembra che anche lì prima di cominciare il gambling online sia in crisi.

Le dichiarazioni di Enrique Alejo

Alejo ha, infatti, dichiarato alla stampa spagnola che: “Stiamo lavorando ad un progetto che consentirà ai giocatori di poker spagnoli di poter giocare in altre giurisdizioni che accetteranno le nostre condizioni e che riscontrano già la nostra fiducia come l’apparato legislativo italiano e francese”. Una dichiarazione che per quanto non venga seguita al momento da nessun fatto concreto ci fa capire che se non altro c’è la volontà."

Accordo tra AAMS,ARJEL e DGOJ possibile?

E allora sarà possibile, secondo voi, che prima o poi le barriere tra stato e stato vengano abbattute per un poker online comunitario? Stando a quello che ha detto Alejo, o che almeno possiamo carpire da quanto riferito, AAMS, ARJEL e DGOJ stanno lavorando insieme al fine di trovare una legge comune che possa portare alla nascita di un mercato condiviso da questi tre stati. Per il momento, però non possiamo prevedere quando ciò avverrà.