WSOP 2012: regolamento e modifiche

WSOP 2012: regolamento e modifiche

Ormai ci avviciniamo alle tanto attese WSOP 2012 e anche quest’anno le sorprese non mancano. Infatti la novità più evidente sarà legata al modo di comportarsi di ogni giocatore, con alcune modifiche al tipo di discussioni che verranno effettuate in relazione alle mani in corso. A tal proposito il direttore del torneo, Jack Effel, ha indetto una conferenza stampa in cui ha spiegato quali saranno questi cambiamenti.

WSOP 2012: la no talk rule fa ancora discutere

Dunque, se pensiamo alle World Series of Poker dell’anno precedente, una delle maggiori lamentele riportata dai giocatori di poker è stata quella relativa alla “no talk rule”. Ai player, infatti, venne consentito di parlare, ma non di discutere i contenuti della propria mano o dell’avversario, anche in situazione di Head’s up. Oggi, invece, la maggior parte delle discussioni non è stata ancora ammessa, ma le regola è stata modificata con qualche apertura.

WSOP 2012: parla il direttore del torneo Jack Effel

A proposito durante la conferenza il direttore del torneo Jack Effel ha spiegato che: «Si può dire quello che si vuole sul contenuto della propria mano e divulgarne i contenuti fino a quando non vengono mostrate le proprie carte e fino a quando nessun giocatore presente in quella mano ha una decisione da prendere. Se un giocatore va in All In – prosegue Effel – e non c’è nessuno ad agire, si può dire “Ho due assi e un flus draw, so di averti battuto”.

Ovviamene ci saranno errori ma stiamo cercando di lasciare a voi ragazzi la possibilità di sciogliervi un po’ e parlare. Volgiamo, comunque, rimanere molto accorti nei confronti del soft play e della collusion.» Insomma, il motivo di questo cambiamento nel regolamento riguarda proprio la diretta televisiva che in questo modo, grazie ad una maggiore interazione fra i giocatori di poker, sarà sicuramente più gradevole.

WSOP 2012: restrizione sull’esultanza

Tuttavia, questa non è l’unica variazione che si potrà riscontrare nelle WSOP 2012. L’altro cambiamento riguarderà, infatti, l’esultanza che generalmente avviene dopo una mano vincente. In altre parole questa non verrà concessa, né tollerata, qualora venga giudicata troppo eccessiva, come del resto avvenne in qualche occasione nel passato. Dunque, World Series of Poker, che da un lato permettono di più, mentre dall’altro restringono!